Menu & Search
nb:Notabene | Libreria per spiriti creativi

nb:Notabene | Libreria per spiriti creativi

Chi mi conosce sa che nei weekend, a meno che non abbia un biglietto del treno in tasca e una valigia che mi aspetta vicino la porta, amo starmene rintanata in casa, avvolta nel piumone e circondata dai miei libri d’illustrazione e di design. Soprattutto se si tratta del primo sabato di neve dell’anno, la tentazione di non uscire di casa è forte e la prospettiva di un pomeriggio in pigiama si fa decisamente concreta. C’è solo un modo per separarmi dai miei libri: …uscire di casa per andarne a comprare altri! Mi libero delle coperte, inforco gli scarponi da neve (bugia, le mie vecchie Old Skool da battaglia andranno più che bene) e mi dirigo a passo sostenuto verso nb:Notabene, piccola libreria indipendente del centro, in cui Elisabetta mi sta aspettando, con una scatola di cri cri in mano e una poltrona comoda per fare due chiacchiere.

nb:Notabene
Via Luigi Des Ambrois 2/E (Piazza Carlina lato via S. Francesco da Paola)
+39 393 859 3005

Aperti dal martedì al sabato dalle 11:00 alle 19:00
Chiuso la domenica e il lunedì
€/€€

Il nido di carta di Piazza Carlina

Nato nel 2011 questo piccolo nido di carta – da qualche anno ormai sotto l’ala protettrice di Elisabetta – si è spostato dal quadrilatero a una delle stradine adiacenti a Piazza Carlina, uno di quegli angoli di congiunzione tra una strada e l’altra, dove si è spesso di passaggio ma non ci si ferma mai. Da nb:Notabene invece ci si ferma eccome, perché dalla sua vetrina si rimane incantati e incuriositi dalle centinaia di copertine colorate e ammiccanti. La libreria al suo interno è intima e accogliente, ma le sue dimensioni raccolte non rappresentano per lei un limite: libri a perdita d’occhio, una poltrona vintage all’angolo, luci calde tutt’intorno. Elisabetta, l’anima e il cuore di questo posto, è proprio il tipo di persona che ti aspetteresti di trovare: sorridente ed entusiasta, sempre pronta ad ascoltare le richieste dei suoi clienti e a guidarli attraverso le pagine del suo negozio.

E’ giusto definire nb: Notabene la “libreria dell’impossibile”: lontana da quelle che sono le scelte mainstream della grande distribuzione, è il posto in cui trovare curiosi esempi di editoria, la vetrina perfetta per quelle produzioni indipendenti e originali di cui io stessa amo circondarmi e che amo esporre con fierezza nella mia di libreria.

Libri per bambini piccoli…

In particolare, uno dei faretti più grandi del negozio (in senso figurato e non) è puntato sulla collezione di letteratura per l’infanzia: centinaia di titoli da tutto il mondo con lo scopo comune di divertire e incuriosire le menti dei più piccoli. L’obiettivo? Promuovere quella che è l’educazione all’immagine, mezzo espressivo dalle immense potenzialità, soprattutto in quelli che sono gli anni della formazione. A farsi carico di questo nobile gesto, due nomi che hanno fatto scuola: Bruno Munari e Enzo Mari, i padri del design italiano, artisti eclettici e multidisciplinari che hanno dedicato gran parte della loro ricerca al mondo dei bambini producendo delle vere e proprie opere sfogliabili, edite da Corraini, in cui contenuto e forma sono imprescindibilmente legati. Avvicinare i bambini al design quindi, come nel Cicognino di Paola Albini (il design spiegato ai bambini) o attraverso le filastrocche di Rodari nel suo libro degli errori accompagnate dalle illustrazioni proprio di Bruno Munari (chi di noi non ha il ricordo di un libro di filastrocche di Rodari sotto il cuscino)? Non sono più bambina da un po’ ma non mi vergogno ad ammettere che molti di questi titoli fanno parte della mia collezione personale, perché in fondo per le cose belle non c’è età.

… e per bambini grandi!

C’è poi tutta un’area dedicata a noi bambini più grandi che l’arte e il design li abbiamo già imparati ad amare: tipografia, calligrafia, illustrazione ma anche grafica, design d’interni, di ambienti, di prodotto. Parlare con Elisabetta circondata da tutti questi scaffali è difficile e mi scuso perché spesso mi distraggo mente parliamo, attratta da qualche libro alla sue spalle, tanti dei quali sono sulla mia wishlist da mesi. Uno di questi è La Grande Estate, edito da Lazy Dog (la casa editrice di Luca Barcellona e Massimo Pitis, così per dirne due): Olimpia Zagnoli reinterpreta la campagna toscana a suon di colori pop in questa diario di bordo del suo workshop a Castiglione delle Stiviere – ho avuto la fortuna di incontrare Olimpia Zagnoli proprio qualche mese fa, seguendo uno dei suoi workshop al Torino Graphic Days, ve lo ricordate? Inutile nascondervi che l’ho comprato subito dopo.

Un’altra cosa curiosa che è finito nel mio sacchetto? Le Intuìti Creative Cards di Matteo di Pascale: un mazzo di carte composto da 78 archetipi che hanno lo scopo di aiutare tutti noi creativi a trovare nuove idee e a superare il blocco da pagina bianca o semplicemente… a pensare! L’ispirazione nasce dal mazzo di tarocchi, ma reinterpretandone il design e basando il suo funzionamento sulle leggi percettive della gestalten. Il mazzo di carte si può comprare singolarmente o insieme al suo libro che spiega passo passo come utilizzarle. Ma non temete: potete anche cominciare col semplice mazzo di carte, in cui è compreso un piccolo manuale di utilizzo e scaricare il resto delle istruzioni dal sito ufficiale. L’esperimento mi ha talmente incuriosita da convincermi a comprare le carte da questo design decisamente inusuale; la libreria ha già ospitato un workshop con l’autore negli scorsi mesi, per tutti quelli interessati a scoprire tutte le potenzialità di questo strumento creativo. Elisabetta non nega che potrebbe essercene un altro nei prossimi mesi, quindi stay tuned! Anche perché sono tantissimi gli eventi che la libreria ospita, con una media di 2 eventi al mese: presentazione di libri, incontri con gli autori e workshop, seguite la loro pagina Facebook per rimanere aggiornati! Da Gennaio si ricomincia 🙂

Sbirciando tra gli scaffali

Tra le case editrici più prestigiose e famose presenti nella libreria non posso non citare Gestalten, con i suoi volumi tutto fuorché tascabili dalle copertine così evocative e affascinanti: l’estetica al suo massimo livello espressivo, immagini a tutta pagina e contenuti di qualità per sbirciare nelle case di design di tutto il mondo, per scovare gli ultimi trend del graphic design o per scoprire il mondo attraverso gli oggi dei viaggiatori più intrepidi, la collezione Gestalten è fatta per far sognare, per invitare a sedersi un attimo, rilassarsi, sorseggiare una tazza di tè e farsi ispirare dalle immagini.

A fianco ai giganti però, grande spazio è riservato anche alla micro press, tutte quelle edizioni indipendenti dal budget minimo ma dalla creatività immensa: uno dei portabandiera di questo concept è proprio Edizioni Precarie, un gioiello di creatività e di design artigianale che riutilizza le carte alimentari da imballaggio dei mercati storici di Palermo, realtà precarie ma dal valore storico immenso nel tentativo di sostenere queste realtà e di portare alla luce la discussione al riguardo. Queste carte da imballaggio diventano taccuini, cartoline, buste da lettere per conservare pensieri, idee e appunti che vanno mantenuti… freschi!

Insomma: che stiate cercando un regalo per qualcuno o semplicemente volete fare un regalo a voi stessi, questo è il posto che state cercando. Segnatevelo 😉


All images © 2018 Fabio Rovere