Menu & Search
Artissima 2019 – cosa vedere/dove andare

Artissima 2019 – cosa vedere/dove andare

Ci siamo, è quel momento dell’anno, quello in cui potete tirare fuori le giacche in velluto della zia e i capelli con la falda che più grossa è meglio è, quello in cui si salta da una mostra ad un vernissage facendo, il più delle volte, finta di sapere cosa effettivamente un vernissage sia; quel periodo dell’anno dove la città si spacca in due tra quelli che in qualche modo sono riusciti ad entrare in possesso degli ingressi omaggi e quelli, come me, che invece gli ingressi se li devono pagare, quel periodo dell’anno dove però la città si anima, dove le gallerie che per 11 mesi e qualche settimana all’anno sono pressoché dimenticate ( e non è un bene ) ma per questa settimana offrono un ventaglio di iniziative da conoscere e visitare.

Stiamo parlando del weekend dedicato all’arte contemporanea e, più nello specifico, quello in cui avrà luogo quella che ormai è diventato uno degli appuntamenti più attesi e più importante a livello Europeo in questo settore cioè Artissima e tutti i suoi progetti in giro per la città.

Qui sotto vi proponiamo una breve sintesi delle mostre e degli eventi più interessanti di questi giorni, mani alle agende (e nei guardaroba di vostra zia, ovviamente)!

Artissima 2019

Evento ormai di fama Europea consolidata che non ha più bisogno di grandi presentazioni, racchiude in 3 giorni mostre, incontri, talk, installazioni e progetti collaterali per raccontare l’attuale panorama globale dell’arte contemporanea.
Con sede presso Oval Lingotto è diventato ormai luogo d’incontro tra artisti, galleristi, critici e di un pubblico sempre più interessato al settore.
All’interno del Lingotto saranno presenti opere dei più importanti artisti di fama internazionale ospitati dalle più note gallerie d’arte contemporanea del mondo.
Un’ottima occasione anche per il pubblico meno informato di avvicinarsi a questo mondo che da molti è visto più “distante” di quanto non lo sia nella realtà.
Oltre che spazio espositivo Lingotto si trasforma in sede di progetti editoriali e temporary shop dove vedere o acquistare materiali specifici sul mondo dell’arte.

DESIDERIO e CENSURA”, il tema di quest’anno, sviscera cosa vogliano dire i due termini al giorno d’oggi e i loro diretti legami con il panorama artistico attraverso mostre in loco e disseminate per tutta la città.Da inserire in agenda ora subito now!

QUI tutti i dettagli

artissima 2019

HUB Middle East

Nuovo progetto, uno dei più interessanti a nostro parere, spazio di dialogo culturale e artistico tra Italia / Europa e Medio Oriente per conoscere e far conoscere l’interpretazione dell’arte contemporanea, e non solo, di uno dei paesi a noi più lontani e al contempo più vicini degli ultimi vent’anni.

Talk, mostre e incontri dedicati ai professionisti del settore, ma anche al pubblico interessato, riguardati la visione artistica e al suo moderno sviluppo dei paesi appartenenti al medio oriente.

Nato con la collaborazione di Sam Bardaouil e Till Fellrath, curatori e fondatori di Art Reoriented, piattaforma curatoriale multi-disciplinare operante tra Monaco e New York, Hub Middle East avrà luogo all’interno di Artissima per tutta la durata della mostra.

QUI tutti i dettagli

Artissima Telephone

Il telefono come via di comunicazione e al contempo strumento di espressione, ormai centro della nostra vita di tutti i giorni e a tratti oggetto che ci induce in schiavitù. Una riflessione artistica sullo sviluppo della telefonia, dai primi dispositivi analogici fino all’era dello smartphone.

Artissima Telephone, in collaborazione e presso lo spazio delle OGR, esplora, attraverso l’arte, il modo in cui le dinamiche sociali sono cambiate con l’introduzione delle componenti di mobilità e simultaneità, e lo fa attraverso un percorso composto da opere eterogenee dove la telefonia funge da fil Rouge.

QUI tutti i dettagli

artissima 2019

Art Mapping Piemonte

Dalla volontà di Regione Piemonte, con il sostegno di Compagnia San Paolo, nasce il progetto “Art Mapping Piemonte“, che invita alla scoperta dell’arte contemporanea fuori dai percorsi artistici tradizionali. Il progetto prevede la realizzazione di tre installazione di Artisti contemporanei internazionali su suolo piemontese, e la parallela realizzazione di una mappa che racchiuda le più significative opere di arte pubblica contemporanea su di esso presenti. 

Tutto sto popò di roba confluirà poi in una guida curata per Artissima da Vittoria Martini in collaborazione con Artribune e Gambero rosso, con nozioni sui luoghi enogastronomici del nostro territorio, cosa che tutti sanno che a noi delle strade piace un sacco quindi non vediamo l’ora di leggere e di seguire alla lettera per ingozzarci e avvinazzarci.

QUI tutti i dettagli

Abstract sex

In stretto legame con il il tema di Artissima 2019 nasce “Abstract Sex” progetto che porta la mostra in città, e più nello specifico negli spazi di Jana in Via Maria Vittoria, storico fashion concept store e luogo d’incontro dei massimi esponenti del panorama artistico e sociale di Torino tra gli anni 70 e gli anni 90.

Attraverso opere eterogenee affronta il tema della sessualità nella sua forma più anticonvenzionale con l’esposizione di oggetti inconsueti sul tema.

QUI tutti i dettagli

artissima 2019

Che dirvi? Noi saremo lì, in giro, con una conoscenza media dell’arte contemporanea veramente bassa e con dei cappelli con delle falde giganti, siatelo anche voi!
E nel caso l’arte contemporanea per voi fosse “veramente troppo”, sperando nel bel tempo, fuggite dalla città verso la campagna. QUI Denise vi illumina su una possibile meta

Cià.


All images © Artissima