Menu & Search
Vino a Torino. Enoteche, vinerie e mescite.

Vino a Torino. Enoteche, vinerie e mescite.

Ho letto da qualche parte, oppure sentito da qualcuno, che le New Generation pensano che bere vino sia da VECCHI e quindi non lo fanno più.
Ho letto che adesso si fa serata in casa.
Si mangia Poke.
Ci si fa i TikTok.
Ci si fanno i TikTok mentre si mangia il Poke.
E si assumono delle fantomatiche “droghe psichedeliche”.

Io, quelli delle strade di Torino e credo anche buona parte degli avventori su questo blog siamo di un’altra parrocchia.
Parecchio, mi verrebbe anche da dire.
Ci piace il Vino.
Ci piace berlo.
A volte ci piace rovesciarlo.

Siamo Vecchi? Forse.
Abbiamo sete? Di sicuro.
Sentivate il bisogno di una guida sui posti dove bere vino a Torino? Magari no.
Ma l’abbiamo fatta lo stesso.

I migliori luoghi (secondo noi) dove bere vino a Torino, se ne avete altri siamo aperti ai vostri consigli.

Barbaro

Via Giuseppe Barbaroux, 14/a – Torino
Sito | Scopri di più

Con Barbaro è stato amore a prima vista.
Siamo stati lì prima che aprisse, poi ci siamo stati all’apertura, poi ci siamo tornati diverse diverse diverse volte, poi è un po’ che non vado e mi manca troppo…
Una stanza, pochi posti a sedere, un paio di tavolini su strada nel contesto bello del Quadrilatero Romano, Via Barbaroux.
Barbaro è la vineria che vorrei nel mio quartiere con l’oste contemporaneo che vorrei nel mio quartiere; selezione di vino curata e ricercata, dimenticatevi lunghi menù pieni di etichette, anzi credo di non aver nemmeno mai visto un menù qui.
Non ho nemmeno mai visto l’insegna, quindi occhi aperti quando andate a provarlo.
Attenzione, Barbaro provoca dipendenza.

Consigliato da Gianluca

(pic by @fabiofacose)

Luogo Divino

Via S. Massimo, 13 | Torino
Instagram | Sito

A un luogo con questo nome non si può dire di no. Ricordo quando io e Federico ci siamo incrociati per la prima volta al corso WSET, e da lì il suo percorso da sommelier non ha fatto altro che dare un tocco in più! La cucina a vista vi permette di seguire passo dopo passo la magia che poi ritroverete nei piatti super creativi! Tocco di classe anche la parete piena di vini e wine list degna di nota, frutto delle esperienze di Diego in giro per il mondo. 900 etichette di cui la maggior parte di vini naturali… non so se mi spiego!

Consigliato da Denise

(pic by @luogodivino)

Il carlino ubriaco

Via Luigi Galvani, 9/a – Torino
Instagram | Facebook | Sito

Il Carlino Ubriaco è quel posto fuori dagli schemi e fuori dalle solite zone dove ritrovarsi a bere un bicchiere dopo lavoro. In una traversa di via San Donato è sempre sempre pieno, anche il lunedì, quindi ricordatevi di prenotare. Ampia la scelta di vini al bicchiere, anche inusuali. Qui abbiamo scoperto l’Ottouve, un vino creato dall’unione di otto vitigni e l’Assioma, vitigno DOC Piemontese a metà tra la Barbera e il Nebbiolo. Qui si viene anche per le degustazioni di vino guidate e per scoprire il vino naturale!

Consigliato da Monica

(pic by @ilcarlinoubriaco)

Spaccio Vini e Oli

Largo IV Marzo, 1 – Torino
Facebook

Un antro, un ristoro, un ritrovo tra chi si ritrova alla ricerca dell’ultimo bicchiere prima di tornare a casa il venerdì sera in Quadrilatero, ma anche per chi vuole fare un aperitivo all’aperto nelle prime sere calde dell’anno. La cortesia non è di casa, ma il vino è buono e i cocktail sono sinceri. Tante bottiglie, anche di vino naturale.

Consigliato da Monica

(pic by @junqingalice)

Orma Vini

Via Sant’Ottavio, 52 bis | Torino
Instagram | Facebook | Sito

A me Orma mi piace proprio tanto assai.
Zona Vanchiglia sentiva disperatamente il bisogno di una bella vineria come questa e i ragazzi di Orma, che sono carini e simpatici, hanno trovato il modo di farmi tornare piacevolmente in questo quartiere che ormai davo per spacciato ormai sommerso di bar dove bere male e poco.
Good vibes, dall’appeal internazionale ( che poi in soldoni vuol dire che il posto è figo ), ottima selezione di vini in mescita, scelta in bottiglia pressochè infinita, piacevolissima carta food per pettinarsi lo stomaco e non solo il fegato.
Ero lì ieri sera, ora sono le 16.30 e vorrei essere lì… vorrà pur dire qualcosa.

Consigliato da Gianluca

bere vino torino
vinerie torino
enoteche torino
(pic by @fabiofacose)

Rosso Rubino

Via Madama Cristina, 21 | Torino
Facebook | Sito

All’enoteca con cucina Rosso Rubino io voglio bene per una serie di motivi eno & emo. Punto primo: qui trovi in vendita La Mandorla di Spertino e qualche bottiglia di Migliavacca (gli intenditori apprezzeranno la mega dritta) oltre a certi francesi veramente da urlo. Punto secondo: chi ti accoglie è decisamente preparato e sa davvero raccontare bene prodotti e produttori. Punto terzo: se vuoi fermarti per fare aperitivo o cena la cucina abbinata ai vini è assai gradevole. Punto quarto: organizzano spesso belle degustazioni e workshop. Bonus track: lì ho avuto l’appuntamento romantico del decennio. Chi è in cerca di qualità in fatto di vini in una San Salvario senza fronzoli hipster qui si sentirà a casa.

Consigliato da Laura

Piolino

Via Monferrato, 23 | Torino
Instagram | Facebook | Scopri di più

Nel flusso del wannabe Cortina D’Ampezzo di via Monferrato ritrovo sempre la pace interiore quando mi siedo ai tavoli del Piolino di Via Monferrato per un bicchiere. La storica vineria con caffè di Borgo Po ha zero fronzoli, patatine semplici e belle bottiglie (mescita e d’asporto). Il bancone e la gestione sono vecchio stile sabaudo: discrezione e sapienza, se cerchi l’apericena cambia mondo. Parliamo di un posto che la sera di Natale ti offre l’ultimo rosso con la serranda mezza giù e che in estate, evitando con cura gli snob della Torino bene, ha tutta l’aria di certe osterie della felicità.

Consigliato da Laura

bere vino torino
vinerie torino
enoteche torino
(pic by @ariannacristiano)

Vinarium

Via Madama Cristina, 119 | Torino
Instagram | Facebook

Siamo ai confini di San Salvario, su via Madama Cristina andando verso Corso Dante. Da fuori, Vinarium sembra più un negozio che altro: pareti ricoperte di bottiglie di vino, due grandi tavoli conviviali e la vetrina si ferma qui. Entrando, però, si scopre un altro mondo: dai calici rotti, esposti in fila come una poesia di brindisi troppo forti, alla seconda stanza che ti porta al paradiso – un interno cortile coperto da un pergolato di uva fragola, perfetto per un’estate sospeso nel tempo. Non a caso Vinarium disseta, accoglie e incanta sin dal 1908, e lo fa con oltre 1300 etichette di vini, per non dire delle varie stuzzicherie, anche quelle ben radicate nel territorio e nel quartiere (prendete il tris di formaggi – ci ringrazierete dopo). Ai buonissimi vini si abbina una selezione di conserve, prodotti sott’olio, salse, marmellate e altre coccole perfette per un salto pre-cena: ti fai consigliare dal team (sempre simpatico e disponibile) per una bella bottiglia, prendi un extra touch stucchevole e si vola. Unica pecca? Chiudono alle 22:30 e lo fanno senza pietà – potete piangere, supplicare, invocare l’ira di Bacco – nulla cambierà questa crudele realtà. Li potete visitare a partire dalle 10:00 del mattino, però, quindi un po’ di speranza ci rimane ancora. Avanti con tris e cin-cin!

Consigliato da Emilia

Caffè Vini Emilio Ranzini

Via Porta Palatina, 9/g | Torino
Instagram | Facebook | Scopri di più

L’insegna arancione Oransoda, fuori da Ranzini, vale già una pomiciata (ve lo raccontavo anni fa). Ranzini è quel posto mitologico di Torino che non ha bisogno di presentazioni, che non accetta prenotazioni, che trovi chiuso – giustamente – ogni santa domenica, che ti siedi nel cortiletto a bere rosso onesto della casa e a mangiare friciulin da paura anche se fuori nevica, solo perché è bello stare lì. Amici di Roma, di quelli ben informati, appena arrivano a Torino mi dicono: portami a bere da Emilio. Lui mito totale cittadino, con quei baffi pazzeschi e quelle foto sul muro, in grado di tenere in piedi l’unica vineria vecchio stile che non sembra mai finta, né trash.

Consigliato da Laura

bere vino torino
vinerie torino
enoteche torino
(pic by @fabiofacose)

Beva

Via Alessandria, 3/D | Torino
Instagram | Scopri di più

“Beva: tempo in cui il vino è buono a bersi” cito dal vocabolario, oppure “Beva!” come esortazione  a tracannare liquidi alcolici portatori di lieti sollazzamenti. Qualunque sia il significato che vogliate dargli, Beva in via Alessandria 3/d è il rifugio di noi peccatori eno-dipendenti ma con la fissa per i vini naturali (avvinazzati sì ma con un’etica). Si smangiucchia molto bene e ne hanno per tutti i “credo”, FONDAmentali i loro paninetti per non finire a confessare anche di quella volta che…


Consigliato da Teresa

bere vino torino
vinerie torino
enoteche torino
(pic by @fabiofacose)

Enoteca BeR

Via Giambattista Gropello, 21 | Torino
Instagram | Facebook

L’enoteca BeR è stata per diversi anni il mio luogo di salvezza quando lavoravo nel quartiere cit turin. Si trova infatti a due passi dalla stazione di Porta Nuova ed è un luogo tattico: perdere il treno non era più così triste se sapevo di poter aspettare il prossimo bevendo un buon bicchiere da BeR che, se non lo sapete, è l’acronimo di Barbera e Rubatà. Questa piccola enoteca con mescita in uno dei quartieri più suggestivi della città si è sempre contraddistinta per la sua filosofia, quella della “transizione verde” con prodotti acquistati da produttori che tutelano, sviluppano e mantengono viva la biodiversità, rispettando l’ambiente e la comunità. Ad accompagnare la selezione di vini, oltre ai famosi grissini piemontesi, svariati piattini, taglieri, tapas tra cui scegliere senza annoiarsi mai. Se cercate vini veri e sinceri bussate qui!

Consigliato da Valentina

Litro Galleria

Galleria Umberto I, 7 | Torino
Instagram | Facebook

Come suggerisce il nome, Litro è il Tempio del vino sfuso. Una formula che da sé potrebbe far storcere il naso agli enoappassionati, ma davanti al quale ci sentiamo di poter chiudere un occhio — complici l’atmosfera conviviale, le tapas pazzesche e i prezzi veramente contenuti. Se cercate un calice pregiato e un locale fighetto, cercate altrove. Ma se cercate un posto senza fronzoli, dove rimanere a oltranza fino a che non tirano giù le serrande, dove fraternizzare con quelli del tavolo affianco mentre il tuo continua a riempirsi di bicchieri e ciotoline, qui troverete un’atmosfera calda e familiare e un via vai ininterrotto di tapas (perché alcune meritano di essere riordinate più e più volte). Ciliegina sulla torta, la location: la Galleria Umberto I, elegantissimo corridoio che collega Via della Basilica a Piazza della Repubblica, freschissimo e perfetto per trovare un po’ di refrigerio nella calda estate torinese.

Consigliato da Arianna

bere vino torino
vinerie torino
enoteche torino
(pics by @piedmontfood)

Giù da Guido

Via Ermanno Fenoglietti, 1 | Torino
Sito

Questa lista non poteva dirsi completa senza citare l’enoteca più grande di Torino… quella di Eataly Lingotto. 35mila bottiglie tutte da Stappare e mangiare, in un certo senso, insieme ai piattini della cucina di Guido: plin al sugo d’arrosto, trota affumicata della Valchiusella, formaggi e giardiniera. A disposizione l’enoteca intera, anche solo un bicchiere, per assaggiare quel Barbaresco che non avevi mai osato assaggiare.

Consigliato da Monica

bere vino torino
vinerie torino
enoteche torino
(pic by @ariannacristiano)

Enoteca Mastrovini

Via Nizza, 29 | Torino
Facebook | Sito

Da Mastrovini ci ho passato le serate quando andavo all’università, belle serate oserei dire, bellissime, per quel che mi ricordo.
Al limitare di San Salvario è il posto perfetto per bere in un ambiente mega rilassato, porto di mare di bevitori di ogni genere, forma ed estrazione sociale.
Vini in bottiglia, al calice, qualcosa da smangiucchiare e la possibilità di riempire le vostre bottiglie vuote con la loro selezione di sfusi.
Che volete di più?

Consigliato da Gianluca

bere vino torino
vinerie torino
(pic by @fabiofacose)

Damarco

Piazza della Repubblica, 4 | Torino
Sito | Facebook


Un posto storico, ognuno di noi ci è stato almeno una volta, luogo culto dei barman di Torino che qui ci trovano ogni sorta di bottiglia, resistente al tempo ma senza mai minimamente ammodernarsi, satispay a parte.
Qui potete trovare vino per tutti i palati, tutte le tasche, di tutti i colori e di tutte le forme con l’immancabile cartellino scritto a mano dal millenovecentoNONNEHOIDEA.
Cercate una bottiglia? È qui.

Consigliato da Gianluca


Questa la lista dei nostri posti preferiti dove bere vino a Torino! Ci siamo dimenticat* il tuo preferito? Scrivici su Instagram e raccontaci tutto > @lestradeditorino