Menu & Search
Cotonfioc Festival | Un festival che si fa sentire

Cotonfioc Festival | Un festival che si fa sentire

Se come me siete degli appassionati di illustrazioni e di luoghi dal fascino fànè allora non potete perdervi Cotonfioc Festival. L’appuntamento annuale dedicato alle arti visive che apre le porte di luoghi poco conosciuti dove dovete assolutamente andare se in casa avete ancora spazio alle pareti e avete bisogno di ispirazione per appenderci qualcosa! (Io devo ancora finire di sistemare tutte le illustrazioni che ho comprato l’anno scorso…!)

Cotonfioc Festival
Ex ospedale psichiatrico
Via Giovanni Maggio 4 | Genova

Facebook | Instagram | Sito

Sa | 14 – 24
Do | 14 – 23

Il connubio perfetto: arti visive e rivalutazione urbana

Cotonfioc è il festival genovese interamente dedicato all’illustrazione, all’editoria indipendente e all’autoproduzione. Nasce nel 2017 con l’ambizioso obiettivo di decentrare il fervore artistico della città in aree marginali di Genova, valorizzando e rivalutando contesti urbani periferici o caduti in disuso, coinvolgendo talenti contemporanei in campo artistico. 
Il festival è un progetto unico nel panorama genovese, in quanto punto di riferimento culturale in una città che sente il bisogno di aprirsi e ospitare stimoli esterni per non rimanere isolata dal panorama nazionale e internazionale.


Quest’anno si svolgerà nel week end del 15 e 16 giugno.
Durante le giornate in cui si realizza la rassegna è possibile immergersi in un’atmosfera stimolante, curiosare tra i banchi del mercato delle autoproduzioni, partecipare a workshop multidisciplinari con esperti del settore e assistere a conferenze a tema. E ancora godersi un’area street food, serate musicali e performance live, con la partecipazione dei collettivi artistici Code War e Walk The Line.

Arte alla portata di tutti

Cotonfioc è un evento indipendente che viene realizzato ogni anno grazie all’autofinanziamento e ad una campagna di raccolta fondi. E’ organizzato da Gossypium, associazione culturale nata a Genova nel 2015 composta da menti e mani grafiche, illustratrici e musicali. La composizione cambia quasi ogni anno ma sono presenti sempre personalità e professionalità eterogenee accomunate da due passioni: quella per l’arte e quella per Genova. Attraverso l’organizzazione di eventi e manifestazioni a ingresso gratuito, l’obiettivo di Gossypium è quello di offrire una cultura fruibile a tutti, affinché essa possa diffondersi e svilupparsi.

Da vicino nessuno è normale

Per il secondo anno di fila il festival occuperà gli spazi del complesso ottocentesco dell’ex-Ospedale Psichiatrico di Quarto. Un luogo affascinante dove lunghi porticati di intonaco rosa si affacciano su cortili ricchi di vegetazione; un edificio spogliato della propria identità che purtroppo mette ancora in soggezione gli abitanti del quartiere limitrofo.


Dagli anni 80 del ‘900 l’Ospedale Psichiatrico ha progressivamente perso la sua funzione originale e, nonostante privatizzazioni e tentativi di recupero mai andati a buon fine, è oggi aperto alla cittadinanza. Attualmente vi convivono ancora diversi servizi come l’ASL3, il Centro Sociale Quarto e le residenze per i pazienti psichiatrici. Sono proprio queste residenze che probabilmente mettono soggezione, ma qui possono avvenire incontri straordinari; come quello con Mario, che mi ha avvicinato mentre facevo una foto “Vieni devi fotografare questo…”, mi ha accompagnata vicino ad un murales che decora uno dei porticati “Guarda dentro il piccolo specchio: da vicino nessuno è normale”

La rassegna contribuisce quindi ad un ampio processo di riqualificazione sociale che vede come protagonisti lo spazio e i suoi abitanti e invita la cittadinanza a riflettere nuovamente sulle potenzialità di questo luogo carico di storia.


All images © 2019 Carola Pisano