Menu & Search
La pizza di Egizio | quella sottile

La pizza di Egizio | quella sottile

Oggi il mio articolo parte con una doverosa ed essenziale premessa.
In tre settimane di vacanza all’estero questa estate, penso di aver pronunciato circa ogni giorno la frase “quando torniamo, Pizza da Egizio”.
Il mio sogno ad occhi aperti nonostante l’ottimo cibo Sud Africano erano l’impasto, la burrata e la crema di pesto!
La pizza è SOTTILE, anzi sottilissima. Questo è il marchio di fabbrica di Egizio e il loro vanto quindi non vi aspettate qualcosa di diverso.

Egizio
Via Bolzano, 2, | Genova
010 3725384
Sito | Instagram | Facebook

Tutti i giorni | 19.00 – 23.30
Ma | chiuso
Prezzo | Cena 25 – 30 € (for example 4 stagioni 11 € , pizze speciali 15/16 €)

Quando abiti in una mansarda soppalcata d’estate e puoi raggiungere Quinto a piedi qualsiasi scusa è buona per uscire all’aria aperta e andare a cena fuori! Se poi la pizza è in assoluto il tuo cibo preferito (insieme ad un’altra cinquantina di alimenti) è inevitabile fermarsi da Egizio!
Siete curiosi di saperne di più e ancora non conoscete questo tempio della pizza? Date una letta e vedrete che vi salirà una bella fame.

Tradizione e innovazione

Sono anni che mi siedo ai tavoli di Egizio, curiosa di provare ogni novità, ma negli ultimi tempi la mia presenza è aumentata in modo vertiginoso con lo spostamento del locale verso il mare. Egizio si avvia baldanzoso verso il suo quarantasettesimo compleanno, età portata alla grande grazie all’incessante lavoro di Simone (detto Sibo). Il proprietario è tanto appassionato quanto sperimentatore; la combinazione di questi due elementi è il motivo per cui le vostre papille gustative faranno la òla!

Inutile dire che Carola non si è fatta pregare quando le ho detto di accompagnarmi a fare le foto per l’articolo. Abbiamo coinvolto anche i nostri cavalieri per assaggiare quante più pizze diverse possibile senza passare per le golose che siamo.
Abbiamo osato, eccome se abbiamo osato!

Le pizze

Ci siamo lanciati sulla nuova Silvia con Uovo, Prosciutto Cotto, Burrata Pugliese e granella di pistacchio e abbiamo ordinato due gustosissime certezze: Dipinta e Delizia.
Due pizze base margherita, la prima con Speck Cotto Artigianale Tirolese, Crema di Burrata Pugliese, Pachino Caramellati, Pinoli nostrani tostati e gocce del loro Pesto.
La seconda un trionfo di Fiocco Artigianale, Pachino Caramellati e Ricotta Bio.

Confessione di un’italiana degenere: non mangio pomodori se non questi “confettini” di Egizio.

Un coraggioso tra noi, che per questioni di privacy resterà anonimo, ha ordinato la Titta: una pizza bianca a base di mozzarella e gorgonzola, pancetta all’aglio di maiale nero. Un tocco croccante e sapido con il pistacchio verde bio di bronte e arancia. A completare Montebore, Miele bio, Polvere di Lavanda Bio e scorza di arancia non trattata.
Ha scommesso e ha vinto signori!
L’abbiamo eletta miglior pizza della serata!

Non basta mai

Mai sazi di certe prelibatezze abbiamo provato volentieri un tagliere del salumificio Pedrazzoli, specializzato nel trattamento di maiali neri allevati all’aperto.

Non potevano mancare quattro dolci freschissimi.
Strudel per Carola, cheesecake con mele e cachi, crumble alla nutella e la mitica e immancabile torta della nonna con limone e pinoli per me!

Le birre

Un altro punto forte, se non fortissimo è la selezione delle birre artigianali e degli ammazza caffe. Io ho scelto la White Ale by Plurale for #theegizios con etichetta illustrata da Moro Tattoo. Questo tatuatore, molto in vista nell’ambiente genovese, ha anche personalizzato le magliette dello staff.

A proposito dei ragazzi di Egizio devo proprio dire che è bello cenare in un locale dove a servirti sono da anni le stesse, preparatissime, persone!
Una coccola in più per il cliente. Una reale manifestazione del fatto che da Dani in cucina a Gian in sala, passando per tutti gli altri ragazzi, il progetto di crescita è condiviso!

Aspettiamo presto tante altre novità! Nel frattempo il mio appuntamento quasi settimanale con Egizio continua e spero diventi anche vostro.


All images © 2019 Carola Pisano