Dateo

“Milano Dateo sulla mappa un neo” canta Calcutta.
Il quartiere di Dateo non è, in effetti, tra i più grandi o popolari di Milano. Si potrebbe dire che è quasi più un gioiellino nascosto, con tante chicche disseminate qua e là tra meravigliosi palazzi anni ’20.

Colazione

SISSI | Piazza Risorgimento 6

Entrare da Sissi in Piazza Risorgimento è come fare un tuffo nel passato: divise rosa abbinate alle pareti, tovaglie in pizzo e una proposta food che va dalla pasticceria più raffinata alla gastronomia più goduriosa.
Chi vive a Milano non può non aver fatto colazione da Sissi.
Da non perdere: brioche (o cornetto per chi come me non è proprio milanese) con crema pasticcera, succo di arancia o melograno, in base alla stagione, e toast con fontina e prosciutto cotto.

MAROTIN | via Archimede 59 

Un angolo di Via Archimede dove sostare prima di buttarsi nel caotico centro città. Dopo il lockdown gli spazi sono stati ampliati e c’è la possibilità di sedersi all’esterno. Oltre a brioche e cappuccini, qui vale la pena concedersi un peccato di gola e scegliere una delle torte a base di cioccolato o crema e frutti rossi. 

Pasticceria Montesano | Corso Plebisciti 12 

Avete presente quelle pasticcerie che sembrano essere rimaste agli anni ’80? Eccola qui! In un quartiere di “sciure”, non poteva mancare un bar da “sicura”. I croissant alla crema sono delle vere e proprie bombe a mano, munitevi di cucchiaino se non volete rischiare! 

Pranzo

Filippo La Mantia Oste e Cuoco | Piazza Risorgimento 

Un po’ come il cerchio perfetto disegnato da Giotto, l’arancina di Filippo La Mantia è un cerchio perfetto che saprà trasportarvi in Sicilia dal pieno centro di Milano. Perfetto per un pranzo o una cena in un’atmosfera elegante ma non troppo chic. 

Lievità | Via Pasquale Sottocorno 17

Uno stile tutto suo, inconfondibile. Ingredienti selezionati, creatività alle stelle, e lievitazioni che ti permetterebbero di mangiarne due. Beh Giorgio Caruso sa il fatto suo e sforna creazioni alle quali resta difficile dire di no.
Da non perdere: fiori di zucca fritti e Scapricciatella.

Lievità

Arte

Osart Gallery | Corso Plebisciti 12 

Lì dove il tempo è rimasto sospeso per anni a causa dei lavori della M4, sorge una delle gallerie più interessanti del panorama artistico milanese. Fotografia concettuale, arte colorista americana, body art, mail art… ogni mostra vi darà l’occasione di scoprire un nuovo pezzetto della storia dell’arte del secolo scorso, tanto da non vedere l’ora della prossima mostra in calendario. Gli allestimenti poi sono sempre puliti, minimali… super Instagram friendly!

Green

Parco Vittorio Fomentano (ex Largo Marinai d’Italia)

Strategicamente posizionato tra Corso XXII Marzo e Viale Umbria, è un po’ il Central Park del distretto. É qui che si ritrovano infatti tutti i runner della zona. Per i meno sportivi segnaliamo invece Palazzina Liberty, un edificio in stile Liberty situato all’interno del parco. 

Shopping

Penelope Interni | Via Macedonio Melloni, 6 

Se state cercando un divano in velluto rosa o un tavolo anni ’60, Penelope è il luogo che fa per voi: scoprirete di desiderare suppellettili e complementi d’arredo che fino a prima di entrare non vi servivano nemmeno. 

Gelato

GIOVA | Corso Indipendenza 20

Da Giova si può andare sul sicuro (cioccolato, pistacchio di Bronte, crema al limone…) oppure rischiare con i gusti sempre nuovi (arachidi, fichi, cookie…). Ciò che è certo è che non vi deluderà. Attenzione: può creare dipendenza. 

Il nostro top

O|NEST | Via Gerolamo Turroni 2

Non può rientrare solo in una categoria perché O | NEST è il place-to-be che forse mancava in zona: dalla colazione, all’aperitivo fino alla cena, non delude mai. Gli specialty coffee e i croissant farciti al momento sono gli alleati perfetti per una mattinata di smart working nel loro giardino, una vera e propria oasi di pace, mentre i vini naturali e i piatti leggeri e ben curanti lo rendono un posto perfetto anche per serate romantiche o in compagnia. 

Cena

Nonna Maria Osteria |Via Macedonio Melloni ang. Via F.lli Bronzetti 9 

Quando si ha voglia de magnà senza pensare alle calorie, Nonna Maria è il posto perfetto: cacio e pepe, gricia, saltimbocca, abbacchio… ma siamo a Roma o a Milano? 

Trattoria Masuelli| Viale Umbria 80 

Avete presente i piatti della nonna, ma fatti meglio? Senza offesa per le nonne, ma è proprio il caso di dirlo, da Masuelli i piatti della tradizione piemontese e meneghina vengono eseguiti a regola d’arte. Inutile dirvi di ordinare la costoletta alla milanese o, se siete dei temerari, le cervella di vitello fritte. 

Bere

L’ELETTRAUTO | Via Giacomo Pinaroli 3 

Dall’elettrauto si sta davvero bene. L’interno ricorda un’officina, i tavolinetti all’esterno danno sul parchetto, su un piccolo largo un po’ defilato dal traffico. Con l’aperitivo arrivano bruschette, focaccia e olive, ideale per accompagnare 1 (o anche 3) cocktail. Andate con amici o con la nuova fiamma, vi sentirete a vostro agio.