Menu & Search
Mobilità sostenibile a Genova: più sei green, più vai veloce!

Mobilità sostenibile a Genova: più sei green, più vai veloce!

Vi siete mai chiesti quali alternative ci siano per muoversi più velocemente, in maniera più green e magari non convenzionale a Genova? Si ok, il mio mezzo preferito di trasporto sono i piedi: tempi certi e salutare di sicuro, ma non sempre c’è tutto questo tempo a disposizione, oppure le distanze sono eccessive da poter essere coperte con un paio di scarpe da ginnastica! Così mi sono messa alla ricerca dei servizi di mobilità sostenibile a Genova e qui vi mostro tutte le mie scoperto!

Ecco le opportunità di mobilità sostenibile a Genova

MiMoto

Mimoto – scooter elettrici

Instagram | Sito

Mimoto è il primo servizio made in Italy di scooter elettrici in sharing.

Basta avere una patente e un minimo di dimestichezza con le due ruote, scaricando la app e registrandovi potrete scorrazzare per la città prendendo e lasciando i motorini gialli  dove preferite all’interno di un’area cittadina indicata dal Gps sul vostro smartphone.

Nel bauletto: due caschi, retina igienica per i capelli e  spray igienizzante.

La svolta green è assicurata siccome potete accumulare minuti gratis riciclando bottiglie di plastica presso i compattatori di PlasTiPremia (collaborazione tra Amiu e Comune di Genova).

(Pic by @paolasottanis)

ZENAbyBIKE

Zena by Bike – bicicletta

Scopri di più

ZenabyBike è un servizio nuovissimo attivo da inizio Febbraio 2022: bike sharing gestito da Genova Parcheggi.

La flotta a pedali conta 100 mezzi di cui 74 muscolari e 26 a pedalata assistita per affrontare le salite Genovesi! Le velostazioni sono per ora nella zona centrale della città tra Sampiardarena e Marassi passando per Caricamento e De Ferrari, fino alla Foce. Anche in questo caso vi basta l’inseparabile smartphone e potrete prendere e lasciare la bici nelle apposite colonnine. Correte a registravi! I primi 20 minuti di pedalata sono gratuiti! 

(Pic by @paolasottanis)

AMT servizi alternativi

ATM – mezzi pubblici alternativi

Sito

Se le due ruote non fanno per voi il nostro trasporto pubblico ci regala mezzi non convenzionali, forse un po’ meno green, ma molto efficaci, soprattuto per muoversi sulle alture della città o sul mare.

Si, perché Genova vanta oltre ai normali e conosciuti autobus un’ampia gamma di mezzi diversi: navebus, funicolari, cremagliere, ascensori e metropolitana (è vero abbiamo una sola linea, ma sapete quanto traffico potete evitare?)

Ad oggi potete anche approfittare della gratuità della metro tutti i giorni dalle 10 alle 16 e dalle 20 alle 22 , mentre  24 ore su 24 tutti i giorni, per gli impianti verticali – Genova conta ben dieci ascensori, due funicolari e una cremagliera.

(Pic by @addominalidipanna)

Navebus

Navebus

Sito

È il servizio via mare che collega Pegli con il Porto Antico di Genova, meno di 30 minuti per navigare da ponente fino al cuore del centro cittadino all’interno della diga foranea e godersi una vista da cartolina senza semafori rossi e smog. Non serve essere marinai, tenete solo d’occhio il meteo: in caso di mareggiate il servizio viene sospeso!

Trenino di Casella

Trenino di Casella

Instagram | Sito

Ultimo mezzo di trasporto, suggestivo, vero e proprio salto indietro nel tempo è il trenino di Casella, progettato a inizio ‘900 e costruito negli anni ’20.
La linea ferroviaria è storica e a scartamento ridotto, non sono rare le occasioni in cui vengono messi sulle rotaie i vecchi vagoni originali in occasione di rappresentazioni storiche o teatrali speciali e itineranti. La linea collega, con un lungo percorso nel verde, la località di Casella, attraverso la  val Bisagno, Val Polcevera e valle Scrivia, con il quartiere di  Castelletto.

(pic by @addominalidipanna)

Non vi resta quindi che muovervi liberamente per la città da est a ovest, da nord a sud, evitando il traffico e lo stress che ne comporta!


All images © 2022 Chiara Ardenghi e Paola Sottanis