Menu & Search

Per me il pranzo della domenica è famiglia, è calore, è cibo buono ed è un pranzo lento in compagnia. Domenica scorsa, ho trovato tutti questi elementi in un locale solo sulle alture di Rapallo.
Qui vi dimenticate del traffico, degli autobus e dei clacson .

Osteria Il vecchio mulino
lun| mer |gio| ven : 20:00 – 22:30
mar| Chiuso
dom|sab: 12:30 – 15:30 / 20:00-22:30
Via di Bana, 144, Rapallo (Genova)
Facebook 

3 motivi per andare al Vecchio Mulino:

  • Osteria immersa nel verde sulle alture di Rapallo
  • Il menu a 25€ con antipasto primo, dolce, caffè e amaro
  • Posto perfetto per un pranzetto tra amici o in coppia

L’osteria “sui bricchi”

Nei weekend fuori porta che trascorro tra La Spezia e Santa Margherita, mi piace provare nuovi posti la domenica a pranzo per evitare la ressa in spiaggia e soprattutto per rilassarmi e ricaricare le pile per la settimana.
Il vecchio mulino è il classico posto introvabile, dove non passerai mai per caso. Come dicono a Genova si trova “sui bricchi” ovvero lontano dalla città. Il vecchio mulino è letteralmente immerso nel verde. Dal parcheggio lungo la strada potrete arrivare all’ ingresso dell’osteria tramite ad un grazioso ponticello. Qui troverete la zona all’ aperto dove fortunatamente hanno lasciato il vecchio mulino coperto da una tettoia che copre la zone con tavolini e tavolate per gruppi e famiglie.
Vicino al cortile esterno trovate invece il ristorante al chiuso. I tavoli all’interno hanno una vista molto piacevole sul cortile e d’inverno con il camino si crea subito un’atmosfera caldissima e romantica. Al vecchio mulino vi renderete conto di sentire solo il rumore delle foglie che si muovono per il vento, il sole e….il profumo dei ravioli!!

Prodotti locali e menù ligure

Il menù è ricco e Betty e Roberta hanno subito capito con chi avevano a che fare. Loro propongono dei menù con diverse alternative: antipasto, primo e secondo oppure antipasto, primo dolce e caffè. I menu sono tutto tranne che turistici, sono autentici e seguono alla grande la tradizione ligure.

Ordiniamo l’antipasto misto (ricco di proposte: riso venere con salmone e basilico, cipolla caramellata, melanzane fritte e la torta di riso…finita) e due primi : gnocchi fatti in casa al gorgonzola e pinoli e i ravioli al radicchio con formaggi conditi semplicemente con burro e salvia.
Tutti i piatti sono creati con prodotti di aziende locali: dalla formaggetta ai fiori di zucca (Siiiii regalatemi mazzi interi di fiori di zucca! fritti se possibile)

I posti che piacciono a me: autentici

Le proprietarie vedendo che il piatto di gnocchi poteva non essere lavato perchè… la scarpetta aveva pulito tutto, ci propongono i secondi ma ….sì signori, ho ceduto e sono passata direttamente al dolce. I loro dolci  sono classici ma buoni. Il vero pranzo della domenica non può non finire con un amaro ligure : il Camatti. Leggero, fresco e alle erbe, va giù che è una meraviglia.

Il prezzo e la qualità sono totalmente in armonia e quando questo succede, per me il ristorante ha raggiunto l’obbiettivo.
Vi consiglio il vecchio mulino se vi piace la cucina ligure, semplice, buona e per mangiare all’ aperto in una domenica di luglio dimenticandovi per un attimo del lunedì che sta per arrivare.


All images © 2019 Giulia Ferraraccio