Menu & Search
Otherwise, libri in lingua e pagine dal mondo a Roma

Otherwise, libri in lingua e pagine dal mondo a Roma

Vi piace misurare il livello del vostro inglese con letture straniere?  O leggere i più grandi autori italiani tradotti? Per tutti voi, aspiranti anglofoni e non, c’è un posto speciale nel cuore di Roma capace di realizzare i vostri desideri; sto parlando di “Otherwise”, una libreria inglese e americana dove gli amanti dei libri in lingua – ma anche lettori accaniti e stranieri – sono i benvenuti. Dalla graphic novel alla sezione second hand, dalla saggistica alla narrativa per bambini, un mix esplosivo e dinamico riveste settanta metri quadri di scaffali in tutte le lingue del mondo – per davvero! – con tanto di angolino per la lettura.

Otherwise | Libri in lingua Roma

Via del Governo vecchio, 80 | Roma
Tel. + 39 06.6879825 
Facebook | Instagram


Lu – Ve | 10 – 23

Sa | 10 – 01

Dialogo tra culture d’oltreoceano

A due passi da Piazza Navona, mentre pesco le caldarroste calde dal cartoccio, mi imbatto in un’insegna luminosa, quella di Otherwise, una libreria indipendente nata nel 2017 dalla collaborazione tra la libreria Altroquando e la newyorkese Europa Editions di Edizioni E/O – il proprietario è lo stesso – e mi perdo subito in chiacchiere con la deliziosa Marcella, una libraia che sa il fatto suo! Scopro così che questa libreria è stata per anni punto di riferimento per gli amanti del cinema, confermato dalle vistose locandine appese al muro e dallo stile decisamente insolito e noir rispetto alle tradizionali librerie.

Nel giro di poco tempo Otherwise diventa punto di riferimento per le comunità anglofone, partner affidabile per le scuole – grazie ad eventi e club di lettura – e porto sicuro per tutti gli appassionati. E a proposito di eventi è l’OtherThursday quello più gettonato, appuntamento fisso della settimana, tutto in lingua, che ospita editori e librai inglesi ed americani. 

Fiction or non-fiction, that is the question

Ma adesso voglio guidarvi all’interno delle varie sezioni e con Marcella al seguito, esploro gli angolini di questo tesoro: i primi scaffali sono ricolmi di libri illustrati e graphic novel – se amate i fumetti non potete non fare una capatina – seguono poi i libri di saggistica e i second hand, libri usati in spagnolo, francese e tedesco ma non solo, ci sono anche delle vecchie edizioni di Charles Dickens – e mi sento subito nella Victorian Age!  

Il concetto predominante è quello di dare spazio ai piccoli editori indipendenti, britannici ed americani e così tanti, tantissimi libri di fiction e non-fiction occupano gli scaffali successivi e altrettanti i nomi famosi che vi trovano spazio – le bellissime edizioni Penguin di Jane Austen, Margaret Atwood, F.Scott Fitzgerald, Oscar Wilde, Nick Hornby, per citarne alcuni.

Italians in translation

E mentre passo davanti alla coloratissima sezione Children’s – sono una fan di Roal Dahl, ma scommetto anche voi – vengo completamente catturata da un’intera parete, dedicata ai grandi classici italiani, dove spiccano edizioni platinate e curate nel dettaglio di Italo Calvino, Umberto Eco, Elsa Morante, Natalia Ginzburg, ma è possibile trovare anche l’intera saga di Elena Ferrante nella sezione Young adult. Inutile dirvi che mi gusto la lettura comodamente seduta sui divanetti in pelle come fossi a casa mia e ascolto i consigli della libraia, che ormai ha trovato una nuova cliente!

Chicche per lettori incalliti e romani

Certo, un lettore che si rispetti ha sempre con sé un taccuino su cui appuntare frasi di libri o aforismi e scopro che Otherwise ne ha una vastissima collezione. I miei preferiti sono quelli de “Il compleanno delle balene”, una giovane e piccola realtà editoriale che realizza quaderni di pagine bianche – pronte per contenere i vostri pensieri senza incatenarli in righe o quadretti – con una grandissima cura nelle copertine; esse raffigurano infatti degli acquerelli con i monumenti di Roma in miniatura per un viaggio nelle Strade dal Colosseo a Castel Sant’Angelo, dalla Fontana di Trevi all’Altare della Patria – una chicca per gli amanti della cartoleria!

È tempo di saluti, anche se non vorrei e la mia amica Marcella mi invita a tornare il prima possibile, ma prima do una sbriciata alle confezioni di fiammiferi, illustrate con le locandine di libri e film famosi, una delle più belle è quella di Corto Maltese – Fable de Venise – ma anche Colazione da Tiffany non scherza, vorrei collezionarle tutte ma vado via consapevole che quando avrò bisogno di allenare il mio inglese o di scovare una guida interattiva di Roma con i monumenti in rilievo, saprò dove tornare!


All images © 2019 Flavia Costadoni