Tutti i consigli in Trieste, Pinciano e Parioli a Roma

Trieste – Pinciano – Parioli

Cuore di Roma Nord, questi tre quartieri idealmente formano un trittico non solo perchè adiacenti, ma anche per fili rossi che li legano: l’architettura dei palazzi, lo stile delle case, l’eleganza delle vie, la presenza di negozi, locali, mercati e cinema che animano le strade. Da Viale Parioli a Via Panama e Via Chiana, da Viale Liegi a Viale Regina Margherita, da Via Tagliamento a Piazza Verbano, da via Nemorense a Piazza Crati, da Corso Trieste a Piazza Istria, da via Po a Piazza Fiume, passando per Piazza Quadrata e lo splendido Coppedè, passeggiare in queste zone è un vero piacere. Per gli occhi ma anche per i polmoni, tra Villa Glori, Villa Ada e Villa Borghese.

Colazione

Dolce | Via Savoia, 52

Laboratorio di pasticceria – ma soprattutto piccolo regno incantato -specializzato in dolci anglossani. Da gustare assolutamente: la Red velvet, i mini crumble, le tortine con grano saraceno. I più golosi, aggiungano anche una fetta di cheesecake! 

Santi Sebastiano e Valentino|Via Tirso, 107

Chicca un po’ nascosta ma imperdibile, dà il suo meglio con lievitati, crostatine, sfoglie, ventagli. E tanto pane, prodotto alla luce del sole in ogni senso, a vista, oltre il vetro. Aperta la cucina per pranzo e cena. Il “quid” in più: il tavolo sociale, all’interno.

Caffè

Faro Caffè | Via Piave, 55

Si entra una volta e ci si torna spesso, per più motivi: la ricca selezione di caffè specialty, l’ambiente luminoso, l’atmosfera “friendly”. Si mangia anche (salato e dolce) e si possono acquistare in loco le miscele. 

Marziali 1992|Piazza Caprera, 8

Già solo la location, nell’incantevole piazzetta dietro al liceo Giulio Cesare (quello di Venditti, per capirci) vale una sosta. La longeva esperienza della torrefazione fa tutto il resto. Godersi il caffè, nel quieto spazio esterno, è una coccola speciale. 

Pranzo

Susina Bistrò | via Chiana, 87/a

Attento a ogni dettaglio, unisce estetica e buon cibo (biologico), tra proposte classiche e creative. È tana preferita per confidenze tra amiche e scorte di gioia, a base di dolci fatti in casa: torta della nonna e apple pie vanno proprio assaggiate!  

Fiaschetteria Marini | Via Raffaele Cadorna, 9

Indirizzo fidato per la cucina romana “come si deve”, familiare, genuina, vera(ce). Cacio e pepe, carbonara e amatriciana non deludono mai. Proprietari gentili, laute porzioni e prezzi onesti. Tra i dessert, il tiramisù lascia il segno (di crema). 

Shopping

Fabbrica di giuggiole | Via Nemorense, 21

Capi d’abbigliamento 100% homemade, originali, comodi e su misura: Sara e Flavia puntano su questo, ma non chiamatelo negozio, o non solo… è una sartoria creativa, che cuce stoffe con mille idee, passione e sorrisi!     

Up&Down | Viale Gorizia, 47

Chi è del partito “cerco l’estate tutto l’anno”, può trovarla in questa allegra boutique che realizza costumi bikini di tantissime fantasie e colori. Mentre si pensa a quali indossare, ci sono anche vestiti casual e femminili da provare. 

Il sogno nel cassetto | Largo di Villa Bianca, 8

Delizioso shop mignon come una bomboniera, ma fornitissimo: ha tè da tutto il mondo, infusi, zuccheri aromatizzati, tazze, teiere, scatole di latta, libri. Consigli mirati: tra i tè, Rosa d’inverno e Cuor di miele; tra le tisane, Latte di mandorla e Paradiso. 

Aperitivo

Ercoli 1928 | Viale Parioli, 184

Lo scettro per l’aperitivo “gourmet” è suo, grazie alle 200 etichette di vini e all’ampia selezione di Vermouth e drink. Salumi pregiati, formaggi e sfiziosi finger food per accompagnare. Cornice d’effetto, a metà tra enoteca contemporanea e bottega di una volta.  

Stile Benaco| Via Benaco, 14

Per un happy hour diverso dal solito, i “Ro-ma-ki” sono l’ideale: rolls “all’italiana” che fondono Oriente e sapori nostrani. Romano (uramaki con guanciale, pecorino e pomodori confit) e Cynar (hosomaki con carciofo alla Giudia) celebrano la capitale.  

ercoli aperitivo roma Trieste, Pinciano e Parioli a Roma

Librerie

Tra le righe | Viale Gorizia, 29

Rifugio piacevole a tutte le ore, seleziona pagine indipendenti e poco commerciali e allieta con presentazioni letterarie, concorsi fotografici e degustazioni. Punto di forza: la caffetteria/sala da tè/bistrot, circondata da libri e scaffali.  

Cena

Kilo | Via Tirso, 30

Per gli amanti della carne e della brace, è una certezza di sostanza e qualità. Tartare, spade (quella di filetto con salsa bbq è un must), spiedini, polpette, hamburger, manzi italiani e internazionali, cicoria ripassata: merita tutto.   

Marzapane| Via Velletri, 39

Ristorante minimalista raffinato, bistrot gourmet, cucina-laboratorio: non importa la definizione, ma l’amore per quello che si fa. E qui c’è, tra tradizione rivisitata, estro, priorità alle materie prime. Il cuoco è classe 1992, largo alle nuove leve di talento. 

Pizza @ Berberè | Via Mantova, 5

La pizza soffice dentro e croccante fuori, digeribile e leggera, con pasta madre viva e farine semintegrali macinate a pietra, è il suo marchio di fabbrica e di forno. A Roma, quadri, tavoli e mood anni ’50 + pizza fritta… ‘na bomba!  

Bere

Lime | Via Ancona, 33

Pronti a viaggiare? Attraverso influenze multietniche, si vola ai Caraibi, in Nord America, in Asia, in Europa. Ovunque si approdi, un piatto di nachos è in omaggio. Se volete cenare, magari dopo un London Mule o un Saffron Martini, si può. 

Enoteca Graziani | Via di S. Costanza, 9

Anno dopo anno, si conferma meta di ritrovo e “punta” fissa di universitari e gruppi, che si godono l’abbondante aperitivo o i calici serali. Una stanza grande, rustica, piena di voci, risate e tanta vita (giovane).

Tutti i consigli in Trieste, Pinciano e Parioli a Roma