Pigneto

Appena fuori dal centro, a Sud-Est, è un quartiere da non perdere. Già nel 1961 Pier Paolo Pasolini lo scelse come location per il suo film “Accattone” (potete ancora trovare degli omaggi al regista nei murales in via Fanfulla da Lodi e Via del Pigneto). Negli ultimi anni la zona, che deve il suo nome ai pini lungo Via di Villa Serventi, è stata rivalutata: oggi è frequentata da creativi, fotografi e musicisti, immigrati e romani doc, tra street art, cibo vegetariano e boutique vintage. La parte pedonale, con i suoi frequentatissimi bar, ristoranti e negozi, è il cuore e il posto da cui iniziare il tour per scoprire stradine e piazzette nascoste.

Colazione

Dolce e Fantasia | Via Pausania, 1B

Se vi viene voglia di mangiare un dolce a tarda notte, questa pasticceria vi salverà: è aperta almeno fino alle 2 e i cornetti, le ciambelle e i biscotti sono di ottima qualità. Prezzi concorrenziali e murales colorato all’esterno, in stile pop art. 

Fattori | Piazza dei Condottieri, 55

Croissant farciti al momento con creme fresche e possibilità di macinare e gustare la propria miscela preferita di caffè: ecco perchè lo segnaliamo, posto giusto anche per un buon gelato (pronti a scegliere tra 48 gusti?) o un pranzo take away.

Caffè

Burro Cream&Coffee | Circonvallazione Casilina, 79

Questo piccolo bar con arredi in stile vintage e curati, si trova vicino alla fermata della metro ed è perfetto per una pausa che contempla anche ottimi dolci e un buon gelato artigianale (assaggiate il pistacchio di Bronte, mi raccomando).

Pranzo

Bottiglieria Pigneto | Via del Pigneto, 106A

Da anni punto di riferimento del quartiere, è frequentato dai residenti (ma non solo) che lo scelgono per il ricco brunch a buffet. Ambiente “cozy” con tanta luce, in cui vintage, industrial e toni verdi si fondono insieme. Post pranzo, si resta volentieri a lavorare al portatile.  

Corsetti | Piazza Roberto Malatesta, 21

A detta di molti romani, i migliori tramezzini di Roma si trovano qui. La storia di questa famosa pasticceria inizia nel lontano 1961 e oggi i titolari Sandro e Claudio offrono un menu con più di 40 tipi di buonissimi tramezzini. Obiettivo: pian piano, provarli tutti!

Pizza

Urbis Pizzeria | Via Isidoro di Carace, 6

Questa nuova pizzeria si trova nell’area residenziale, fuori dalla movida. Vale la pena di camminare fin lì, perché il pizzaiolo Diego fa un’ottima pizza (napoletana) morbida e leggera, con la farina di tipo 1 del mulino “Profili” di Viterbo. 

Ciak Si Mangia | Via Giovanni Brancaleone, 72

Le due passioni dei proprietari – quella per il cinema italiano e quella per il cibo – sono la peculiarità del luogo: si mangia pizza cotta al forno a legna, mentre si vedono film che vanno dagli anni ’40 ai ’90. Da martedì a giovedì, menu pizza (fritto e bibita inclusi) a soli 10 euro.

Shopping

Mademoiselle Vintage | Via Alberto da Giussano, 62/e

Amanti dell’old style, fermatevi da Chiara, la proprietaria della boutique, sempre alla ricerca di capi, borse e gioielli tra armadi, soffitte e mercati di seconda mano. Buona pesca nel mix di vestiti e accessori eleganti, femminili e pieni di colore! 

Ganjika Pigneto| Via Braccio da Montone, 93
Si può godere del verde anche in città: in questo negozio trovate piante esotiche di tutte le misure, kokedama, terrarium e molto di più. C’è anche una selezione di cosmetici, prodotti naturali e accessori per la casa indoor e outdoor.

Librerie

Libreria Tuba | Via del Pigneto 39/a

Questa “libreria delle donne” è nata da un gruppo di femministe che fa rete con gruppi, associazioni, scuole e biblioteche in tutta la citta. Si legge e ci si svaga anche al bar, aperto per caffè, pranzo e aperitivo. 

Uroboro Tattoo Bookshop | Via Ascoli Piceno, 21

È veramente unica nel suo genere: ha come tema centrale il tatuaggio e vende libri fotografici e illustrati, sketchbook con i designi dei tatuatori, trattati sulla storia del tatuaggio e altro ancora. Cercate idee per il vostro prossimo tattoo?

Aperitivo

Necci dal 1924 | Via Fanfulla da Lodi, 68

In passato è stato parte del set di “Accattone” di Pasolini e nel presente è un locale conosciutissimo che non tramonta mai. È aperto da colazione al dopo cena, ma noi lo apprezziamo particolarmente per l’aperitivo, meglio ancora se preso in giardino, uno dei punti più accoglienti di tutto il Pigneto. 

‘Na Cosetta | Via Ettore Giovenale, 54

Questo bistrot, ispirato alle atmosfere newyorkesi, fa incontrare cibo e musica dal vivo. Ogni sera il menù cambia e guarda sia all’Italia, sia all’estero, con influenze internazionali. In estate, si va all’aperto e ci si trasferisce in Via del Mandrione 63.

Cena

So what?! | Via Ettore Giovenale, 56

Siamo nel posto preferito dai vegani del quartiere, merito dei piatti classici realizzati nella versione senza carne e senza derivati animali. Le cinque stelle vanno ai dolci: sono davvero ottimi! Ambiente un po’ alternativo e luminoso.

Va.Do. | Via Braccio da Montone 56

Noto per il murales dell’orso al suo ingresso, è un ristorante creativo che parte dai grandi classici della tradizione romana (e milanese) ma vira anche verso proposte più originali. Involtini di verdure e tofu affumicato, i nostri consigli.

Bere

Club Spirito | Via Fanfulla da Lodi, 53

Un cocktail bar nascosto dietro le porte della cucina di un ristorante, questo “speak-easy” propone distillati di più di 200 etichette in un ambiente chic ma rilassato. Il bancone, fatto da un vecchio tavolo da poker, è la chicca del locale.

Vigneto | Piazza dei Condottieri, 26/27

Pareti bianche e turchesi, accessori moderni e un pianoforte fanno di questa enoteca uno dei “meeting point” più graziosi della zona. La cantina offre almeno due vini per ogni regione d’Italia, oltre ad alcuni vini francesi. E tutti sono di piccoli produttori, selezionati personalmente dai tre gestori.  

CO.SO| Via Braccio da Montone, 80

Quando la mixology è un’arte: la bartender Giulia Castellucci (che ha partecipato anche al programma TV del Gambero Rosso “Spirits – I Maestri del Cocktail”) ha creato una drink list colma di innovazione. Validi anche gli arredi, con i loro dettagli artistici e di design.

Bar Rosi | Via del Pigneto, 117

Bar preferito da chi abita tra queste strade, è un “evergreen” ideale per bere una birra fredda proprio all’inizio della via pedonale. Anche a tarda notte.

Tutti i consigli al Pigneto