Menu & Search
Il Baracchino Itinerante: pranzo a porter Torino

Il Baracchino Itinerante: pranzo a porter Torino

Dal pad thai vegano ai brownies al tè matcha, Il Baracchino Itinerante offre pranzi colorati, stagionali e ispirati a prodotti freschi, che vengono consegnati in bicicletta in tutta la città.

Alecia

Il Baracchino Itinerante

Via Belfiore 41 | Torino
333 888 7721

Budget: €
Il negozio in Via Belfiore aprirà a maggio per pranzo e sarà possibile mangiare sul posto. Per ordinare da asporto, chiama/manda un SMS al numero indicato sopra in qualsiasi momento prima di mezzogiorno, per la consegna il giorno stesso, qualsiasi giorno della settimana. Il menù settimanale viene pubblicato ogni domenica – controllate
la pagina Facebook per vedere cosa è disponibile.

Baracchino Itinerante

Mangia i colori dell’arcobaleno

Quando Sabrina Steriti ha iniziato Il Baracchino Itinerante, voleva che i suoi pranzi vegetariani – che sono consegnati nei giorni feriali dai suoi corrieri in bicicletta – potessero soddisfare alcune caratteristiche: colorati, freschi, e fatti in casa. “Sono tutte cose che non si possono trovare altrove a Torino” dice Sabrina. “Scommetto che nessun altro sta facendo i brownies al tè matcha!” Il menù cambia ogni settimana, di solito offrendo tre opzioni vegetariane e due vegane, più un paio di dolci, e tutto a circa 6 euro per pasto. Potrebbe essere un burrito vegetariano con riso basmati, fagioli rossi e zucchine arrosto, o un risotto integrale con patate dolci, funghi champignon, prezzemolo e parmigiano.

Baracchino Itinerante

Il gusto dei viaggi

La prima volta che ho incontrato Sabrina, abbiamo iniziato subito a parlare di tutti i cibi diversi che aveva provato quando viveva in Australia – il paese da dove vengo io! Anche se lei è sempre stata una cuoca provetta – “le mie nonne hanno fatto un buon lavoro” – i suoi viaggi e i diversi lavori nei ristoranti in tutta l’Australia, l’Indonesia e la Nuova Zelanda hanno aperto i suoi occhi a molte altre cucine e l’hanno ispirata a diventare vegetariana. “Andare all’estero mi ha fatto capire che c’era molto di più. Avocado, frutto del drago, cibo tailandese – non avevo mai provato nulla di tutto ciò prima di uscire dall’Italia. Sono impazzita per il pad thai in Australia!” dice Sabrina. Questi ingredienti e queste influenze sono ora parte dei suoi piatti distintivi – vibranti ‘buddha bowls’, un mix di verdure crude e al forno con hummus, finito con avonese (una maionese fatta con l’avocado); una versione vegana di pad thai, senza salse di pesce o di ostriche; e l’horchata, un latte di riso e mandorle speziato con cannella, che Sabrina ha imparato a fare mentre lavorava in un ristorante messicano in Nuova Zelanda.

Pasti su ruote, che hanno una coscienza

“Sono molto preoccupata per l’ambiente” dice Sabrina riguardo alla sua scelta di utilizzare le biciclette invece delle macchine per consegnare i pranzi – baracchino significa ‘portapranzo’ in dialetto piemontese (lei è torinese DOC). In più, la maggior parte dei suoi prodotti freschi arriva a km zero da Porta Palazzo. La sua decisione di servire solo pasti senza carne è un altro elemento importante verso la creazione di un progetto a basso impatto ambientale. “Sarebbe stupido creare un negozio solo per fare soldi, senza pensare a quello che stai facendo per il futuro del pianeta”.

Baracchino Itinerante
Baracchino Itinerante

All images © 2017 Alecia Wood