Menu & Search
Alle Ortiche Festival 2020: Passeggiare con occhi diversi

Alle Ortiche Festival 2020: Passeggiare con occhi diversi

Genova è una città che ha tantissimi pregi: il mare, i caruggi, le colline che la circondano. Ma per quanto riguarda invece lo spazio verde urbano, purtroppo la Superba è un po’ carente. Vi sfido a passeggiare per le strade e a contare le aree verdi pubbliche che incontrate; vi accorgerete, ahimè, che scarseggiano.

Alle Ortiche Festival 2020
Dal 24 luglio al 2 agosto
Serre di San Nicola
Facebook | Instagram


Trovate il programma qui

Se facciamo un breve calcolo, in città ognuno di noi ha a disposizione 6 metri quadrati di area verde, contro, ad esempio, il chilometro quadrato per abitante di Matera.  6 METRI QUADRATI!!! Potresti piantarci giusto una piantina di basilico e due pomodori. O al limite ti ci potresti sdraiare. Da solo/a, chiaramente; già in due diventa un po’ stretto.

E quindi dobbiamo rassegnarci a questo? A passeggiare per una città grigia con uno sguardo un po’ stanco e annoiato? La risposta dell’associazione Alle Ortiche  è un bel “no!”, secco e deciso. Nata nel 2019, l’associazione mira a sviluppare progetti di rigenerazione urbana, concentrandosi per il momento sulle Serre di San Nicola, location da un paio d’anni del bellissimo e verdissimo “Alle Ortiche Festival”.

L’idea è quella di recuperare spazi pubblici abbandonati (come le Serre) per riqualificarli e dargli nuova vita tramite eventi che attirino l’attenzione e lascino in tutti un bel ricordo.

Alle Ortiche Festival 2020

Il festival si terrà dal 24/07 al 2/08 alle Serre di San Nicola (dietro l’Albergo dei Poveri) e sarà composto da una serie di proposte artistico/culturali legate da un unico filo rosso: il “flâneur”.

Il “flâneur” è colui che passeggia per le strade della città guardandosi intorno, con occhio curioso e creativo, alla ricerca di dettagli che lo ispirino (in pieno stile Le Strade! 😊). E il festival ci invita proprio a fare questo; a cambiare il nostro modo di guardare la città, ad avere occhi da esploratori. Questo sarà possibile grazie all’apporto di tante realtà genovesi, fra cui Laboratorio Probabile Bellamy che, occupandosi di cinema, ha fatto della vista il senso principe della sua proposta.

Fra gli altri partecipanti al festival troviamo ANDERSEN, Libreria falsoDemetrio, Osservatorio Astronomico del Righi, Kowalski (adoro), Jalapeño, Gelatina…insomma, tutti nomi noti che fanno presagire serate molto molto fighe (e gustose).

Il programma

Il festival mette a disposizione diversi appuntamenti fra cinema, editoria e divulgazione scientifica. Ci saranno proiezioni di film completamente immersi nella natura, presentazioni di libri accompagnate da musica e visite guidate alle Serre e ad altri spazi genovesi. Ma non finisce qui! Oltre a poter sbirciare la luna piena con il telescopio dell’osservatorio, nelle giornate di venerdì e sabato dalle 18.00 alle 20.30 sarà possibile gustare un aperitivo all’ombra degli ulivi, organizzato da Jalapeño e Kowalski.

Trovate tutto il programma qui

L’evento è strutturato in modo da rispettare le norme di sicurezza anti-covid.

Quindi non avete scuse! L’iniziativa è splendida, la location è fantastica e gli eventi sono fighissimi. E se parteciperete, non solo aiuterete a rendere Genova una città più verde, ma ne uscirete con occhi diversi, più avventurieri, più creativi, più curiosi.


All images © 2020 Le strade di Genova