Menu & Search
Bookstorie: quattro amiche tra i libri a Montesacro

Bookstorie: quattro amiche tra i libri a Montesacro

L’unione fa la forza, recita il proverbio. E se a unirsi sono quattro donne con un’idea in testa e una passione nel cuore… il risultato è ancora più sorprendente! Ne è la prova Bookstorie, libreria di quartiere – siamo a Montesacro, zona sempre in fermento – dal sapore dinamico e giovane, portata avanti in maniera indipendente da un gruppo affiatato di amiche. Che in primis sono lettrici e hanno saputo, quindi, creare un luogo dove si ritrovano persone di tutte le età, curiose e accomunate dallo stesso amore per le storie cartacee. Cosa rende così speciale questo posto? Sono qui per raccontarvelo, insieme a Carla, Francesca, Ornella e Chiara. Sfogliamo insieme questo nuovo capitolo?  

Bookstorie
Via Valsassina, 15 | Roma
Tel. 06-89235873

Lu – Sa | 09.00 – 20.00

Do | 10.00 – 20.00

Facebook | Instagram

Bookstorie | Uno spazio libero, senza regole 

Bookstorie è nata a luglio 2019 – ha solo sette mesi di vita, ma gambe già forti – dall’amicizia tra quattro donne che hanno scelto di fare della loro passione il proprio lavoro. Fortunate, direte voi, caparbie, dico io, perché, credendo fortemente in questo progetto, hanno puntato su un tipo di lettura – e di letteratura – che non ha vincoli e non scende a compromessi. Qualcosa di libero, senza regole, in crescente movimento e mutamento, accolto in un luminoso bilocale che ama i contrasti: il legno chiaro rassicurante e da adorato #nordicmood incontra la vivacità delle pareti di color blu elettrico e giallo ocra, mentre il tocco elegante delle poltroncine in velluto gioca con la solennità delle opere di Roberto Molinelli. Differenze, fusioni, convivenze felici! 

Odore di legno e di caffè

Lo stile e lo spirito di Bookstorie ha conquistato subito Montesacro, animando le vie a due passi dal Parco dell’Aniene: gli habituè della zona, dal macellaio al pizzaiolo all’angolo della strada, sono diventati clienti fissi della libreria, assaporando il piacere di concedersi qui una sosta in santa pace, in compagnia di buoni libri e di positività. 
La strategica posizione, con la presenza del mercato rionale e delle scuole vicino, contribuisce al “via vai” quotidiano di adulti e bambini, contenti di varcare la soglia e perdersi in questo mondo che profuma di legno, di pagine… e anche di caffè! Sì, di caffè: in un banchetto separato, trovate confezioni prodotte artigianalmente dai ragazzi di “Misceliamo”. Le realtà indie, anche di settori diversi, si attirano!   

Una proposta culturale accattivante

I libri sono selezionati accuratamente dalle quattro libraie, che hanno scelto di valorizzare per lo più case editrici indipendenti medie e piccole, puntando su titoli accattivanti e meno convenzionali. Il piacere di scoprire quali sono, lo lascio a voi. Ma è stata una gioia vedere esposto “Lost in traslation” di Ella Frances Sanders o conoscere l’esistenza di “Colosseo. Due o tre cose che so di lui” di Massimiliano Borelli. E se desiderate un libro in particolare, in un paio di giorni sarete soddisfatti e lo avrete sulle vostre mensole, grazie al contatto stretto con i distributori. 

Nella prima stanza di Bookstorie, la suddivisione è prettamente per case editrici. Uno scaffale è interamente dedicato alla poesia e Carla mi rivela che i lettori di poesie sono quelli più affezionati e fedeli… per fortuna, aggiungo, perchè questo genere sta riguadagnando terreno e abbiamo sempre, sempre (più) bisogno di poesia, al giorno d’oggi! Al centro, invece, dove c’è un banco della narrativa, abitano i volumi di ultima uscita e infine, un angolo è dedicato agli “autori in libreria”, ossia le firme che la libreria ha ospitato in loco, durante le presentazioni che regolarmente organizza. 

Nella seconda stanza, c’è una sezione dedicata alla storia, alla filosofia e alla saggistica. Ma il mio occhio – sono un po’ di parte, non può essere altrimenti! – è stato catturato dallo scaffale dedicato a Roma: Intra Moenia è la casa editrice che realizza delle meravigliose guide sulla capitale, in una versione originale e curata. È stata una novità inaspettata… e dato che c’è anche la guida per Napoli, i nostri amici de Le Strade di Napoli potrebbero essere interessati!  E ancora, non mancano titoli dedicati alla naturalistica e al green, alla graphic novel e alla cucina. Ben fornito è poi l’angolo bambini, con tanto di tavolini colorati su cui giocare.

L’importanza della lettura condivisa 

Se la lettura si pratica in solitaria ma è anche un momento di condivisione, Carla, Francesca, Ornella e Chiara hanno pensato di coinvolgere chi frequenta abitualmente la libreria con varie iniziative aggreganti. Tra queste, il “club di lettura” è un appuntamento mensile in cui ci si ritrova per leggere un libro selezionato e dar vita ad un confronto/discussione; laboratori di scrittura sono aperti ai clienti più esigenti; le giornate ecosolidali includono degustazioni culinarie, tra caffè, olio evo e formaggi, come nel caso della presentazione del libro “Zero caffè” di Sandro Bonacchi e Andrej Godina.

Bookstorie mostra come aver costante fame di cose belle e buone. Per nutrire mente e stomaco. E voler bene a luoghi così.  


All images © 2020 Marco Ferrarelli