Menu & Search
Flo – Let the Flowers Flow

Flo – Let the Flowers Flow

Maglieria sostenibile – designed in Turin

Scrivere questi articoli mi consente ogni volta di conoscere persone e progetti molto belli, spesso voli pindarici coraggiosi ed ambiziosi. Non sempre, però, così lineari, convinti e “dritti” come Flo – Let the Flowers Flow. Dietro  Flo ci sono due personalità diverse, prima colleghe in un’azienda e poi partner in crime con una mission ben chiara come il claim sul loro sito: FLO è uno stile di vita, un filo che intreccia qualità, scelte etiche e sostenibilità.

Ve lo racconto qui!

Flo – Let the Flowers Flo

Shop online | Instagram

Un paio (+1) motivi per comprare da Flo:

  • E’ quasi Natale, la stagione perfetta per indossare maglioni!
  • La materia prima, la cura nei dettagli, l’impegno sociale sono cose rare da trovare:)
  • Il fatto che sia sostenibile è, ovviamente, incredibilmente importante. Greta approverebbe!

Nonostante tutti urlino al trend e siano convinti che, ormai, il mondo della moda sostenibile sia stato sdoganato e fare un brand etico, oggi, sia anche una convenienza personale, io sono fermamente convinta del fatto che scegliere di lanciare un marchio green sia comunque un’impresa incredibile. A maggior ragione se si parla di maglieria, una delle cose più complesse che ci sia.

Ed ecco allora che le ragazze di Flo hanno fatto un doppio e bellissimo miracolo ovvero unire la passione della lana ereditata da una nonna e metterla in connessione con LA necessità che caratterizza i nostri tempi. 

I capi di Flo sono tutti in filati naturali (lana, cotone e lino ) al 100%, tinti con ricette di tintura ecologiche che utilizzano la tradizionale tecnica dell’infusione senza coinvolgere nessun prodotto chimico.

Dall’approvvigionamento dei filati si passa al processo produttivo che ha come scopo quello di creare un pezzo unico nel modo più etico ed equo possibile. Tutte le collezioni sono disegnate e prodotte in Italia in laboratori artigianali tra Como e Biella che loro stesse hanno deciso di rendere pubblici per garantire la trasparenza nei confronti del consumatore. Ogni capo è rispettoso della nostra pelle e dell’ambiente ed ogni pezzo è prodotto in numero limitato per evitare sprechi e sovrapproduzioni.

Non solo materiali

Ma quando un brand si definisce “sostenibile” non si parla solo di materiali e lavorazioni. 

Un impegno fondamentale è quello di decidere da che parte stare quando si parla di etica del lavoro. Flo si prende cura dei suoi lavoratori, della loro storia e della saggezza della loro professionalità garantendo salari equi ed assicurandosi che lavorino nelle migliori condizioni possibili. Flo verifica personalmente che ogni collaboratore rispetti tutti i requisiti di protezione garantiti dall’Unione Europea.

La cosa molto bella dei prodotti di Flo è che la cura con cui creano il loro prodotto arriva dritta al cuore e dritta sulla nostra pelle. Loro lo chiamano “flusso naturale” e parlano di “filo invisibile”: dal designer fino al cliente passando per il produttore.

Chi sono io per non credere a questa magia?

Un flusso continuo – il design

Ed a proposito di flusso, le maglie di Flo sono filate in modo continuo, una tecnica tipica degli indumenti fatti bene che non saprei spiegarvi a parole ma che potete capire solo indossando ed osservando per bene uno dei loro indumenti.

Il design è semplice e pulito, quello tipico delle cose preziose che possiamo mettere oggi come tra 100 anni proprio perché i capi di Flo sono fatti per durare nel tempo e per essere indossati da chiunque. Uno dei requisiti fondamentali che rende un capo davvero sostenibile.

Nelle loro collezioni potete trovare sia capi skin fit che maglioni, dai più lineari a quelli delicatissimi ed elaborati, ma anche bellissime sciarpe. I colori sono quelli delle stagioni, dai caldi ai freddi, poche nuances, quelle essenziali, quelle da indossare sempre.

In particolare, sul sito esistono tre macro sezioni: maglioni di lana fatti a mano, quelli tinti naturalmente e quelli che utilizzano la fantastica lana merino neozelandese. Le rifiniture fatte a mano sono eseguite in laboratori torinesi che si uniscono quindi alla rete di collaboratori di Flo.

Ma esiste anche una parte dedicata a t-shirt e short, vestitini e camicie in bamboo o canapa!

I progetti, quelli belli

Molta della lana che quindi vediamo sul sito di Flo è acquistata a Cuneo mentre quella merino neozelandese certificata (New Zeland merino ZQ) viene da un lanificio di Cariaggi.

Ma tra i progetti di cui si sono interessate le ragazze di Flo c’è anche quello delle Pecore Attive (from Puglia with love) che danno vita ad una lana grezza non tinta. Vi metto il link qui, io sono sempre molto colpita dall’entusiasmo che i ragazzi giovani mettono nei loro sogni e nel loro futuro.

Last info but lot least: tutti gli imballaggi sono realizzati con carta riciclata e non aspettano altro che essere scartati da voi! Natale è vicino e farsi un regalo bello come un maglione che durerà per sempre è la migliore delle idee:) 

Mi raccomando, seguite il brand sulla loro pagina Instagram e date un occhio al loro favoloso shop, scommetto che ve ne innamorerete!

Se la maglieria sostenibile non è mai abbastanza, qui avevo scritto di Marigré! Alla prossima!


All images © 2020 Eugenio Pini