Menu & Search
A spasso tra gli alberi e a spasso “sugli” alberi: tutti al Parco Avventura!

A spasso tra gli alberi e a spasso “sugli” alberi: tutti al Parco Avventura!

Quando scriviamo tutti, intendiamo davvero tutti tutti! Forse possiamo fare un’eccezione solo per chi soffre di vertigini, ma se non siete in questa categoria, non avete scuse. Avete mai camminato sospesi tra due alberi? Vi siete mai lanciati nel vuoto con una carrucola? Se queste domande suscitano in voi già emozione e curiosità sarete felici di scoprire che… SI-PUO’-FAREEEEEE! Dove? A due passi dalla città, al Parco Avventura di Genova Righi.

Un po’ di storia

Dodici anni fa, dove oggi bambini e adulti di ogni età volano tra gli alberi e trascorrono giornate all’insegna del divertimento non vi era altro che una grossa discarica. Avete capito bene, una grande zona boschiva interamente abbandonata, di cui nessuno si prendeva cura ed anzi, spesso utilizzata come area di scarico di rifiuti di ogni genere.
Per fortuna un giorno, passò di lì il signor Romolo Benvenuto, il quale decise che era giunto il momento di dire basta al degrado e di riqualificare il territorio non solo in termini di pulizia. Romolo decise di trasformare quel posto per metterlo a disposizione della cittadinanza, una trasformazione che da un luogo buio e inospitale lo avrebbe reso bello, pulito e aperto a chi volesse trascorrere una giornata nel verde in pieno contatto con la natura.

Il parco

Da qui nacque l’idea di far nascere un parco avventura, che inizialmente contava solo pochi percorsi mentre adesso siamo arrivati a ben dieci tracce. I percorsi si distinguono per colori, si va dai verdi più semplici fino al nero per super esperti. Attorno agli alberi sono state costruite delle piattaforme e i partecipanti, imbragati di tutto punto dal personale del parco con moschettoni e caschi, affrontano i diversi ostacoli per passare da un albero all’altro. Prima però, si assiste tutti alle spiegazioni dello staff, che ci da indicazioni precise su come affrontare i percorsi e sul corretto utilizzo di tutta l’attrezzatura.

Idee per tutte le età

Grazie all’espansione degli ultimi anni, il parco offre tantissime opportunità per chiunque voglia organizzare una giornata particolarmente divertente. E’ presente un’area chiamata “Cip e Ciop” per i piccoli arrampicatori che già a tre anni vogliono sperimentare dei mini percorsi. Dai 6 anni in poi, si possono provare i percorsi avanzati, a patto che si sia raggiunta una determinata altezza (110 cm), mentre per gli ultimi percorsi più difficili, i rossi e il nero, l’altezza minima richiesta è di 140 cm.
Il parco avventura si può scegliere non solo per trascorrere un pomeriggio alternativo, ma anche per festeggiare un compleanno o un addio al celibato/nubilato! Davanti alla zona di gioco infatti potrete trovare alcuni tavoloni di legno a libero utilizzo durante la permanenza nel parco. Se il vostro intento è festeggiare, potete servirvi sia della zona barbecue che delle pizzerie dei dintorni che consegnano anche al parco.
Inoltre è anche possibile prenotare un ingresso serale e, dopo la cena, cimentarsi nei percorsi in notturna armati di torcia frontale!

Da quest’anno il parco ha aperto anche il centro estivo per i bimbi, proprio su richiesta dei tanti assidui frequentatori innamorati del parco e desiderosi di trascorrervi tutta l’estate.

Storie di alberi e persone

Circa quattro anni fa, un incendio di origine dolosa ha distrutto la casetta dello staff e tutta l’attrezzatura per il parco custodita al suo interno. Le fiamme hanno raggiunto anche il primo albero del parco, nel quale terminava la carrucola di uno dei percorsi. I danni sembravano incalcolabili, ma le persone sono riuscite a fare di più. Il personale del parco ha assistito in quei mesi ad un vero e proprio movimento di solidarietà di tutti i clienti affezionati del parco che ogni giorno, si recavano sul posto, chi per pulire, chi per smontare, chi per riaggiustare.
E in poco tempo non solo il parco è rinato e tornato nel pieno della sua attività, ma al posto dell’albero bruciato è stato costruito un pilone in legno che ha permesso di riaprire il percorso interrotto e di allungarne la carrucola di moltissimi metri!

Il parco è aperto dal mese di Febbraio ad Ottobre circa (in base all’andamento del meteo). E per concludere in bellezza, udite udite, una istruttrice del parco è anche guida naturalistica e propone gite guidate ai forti nella giornata del sabato, su prenotazione. Potete seguire tutte le novità e le iniziative del Parco sulle pagine social di Facebook e Instagram.

Dove | Parco Avventura Genova Righi, tra via Cima San Pantaleo e via Mura delle Chiappe
Quando | In estate tutti i giorni dalle 10.00 alle 18.00 e serale su prenotazione
Contatti | +39 331 760 7496, genova-righi@parcoavventura.it
Sito | www.parcoavventuragenova.it

Lucrezia, Laura e tutto lo staff vi aspettano per garantirvi una giornata in piena sicurezza e serenità.
Mi sembra che non ci sia altro da aspettare, se non, la prima giornata libera per andare a lanciarsi tra gli alberi al mitico urlo di “BANZAI!”.


All images © Paola Sottanis