Menu & Search
Green Fingers Market il plant shop di Via Savona

Green Fingers Market il plant shop di Via Savona

Scoperto in un pomeriggio di pioggia grazie agli occhi curiosi di mia mamma, il nuovo plant shop Green Fingers Market è una tappa imperdibile a Milano per gli amanti del verde e del vintage. 

Green Fingers
Via Savona 21 – 20144 Milano

Ma – Do | 12 – 20


Sito | Instagram | Facebook

Il nome Green Fingers vi dice nulla? Devo ammettere che non me ne sono resa conto subito, ma da Green Fingers Market l’atmosfera mi era familiare. La scelta delle piante, gli oggetti in vendita e lo styling curatissimo dello spazio, mi richiamava alla memoria qualcosa che avevo già visto e amato alla follia. E infatti avevo ragione! Green Fingers Market nasce dall’idea del plant artist giapponese Satoshi Kawamoto, già famoso a Milano per aver creato all’interno del Flagship store di Woolrich in Corso Venezia una vera e propria urban jungle nascosta (se non ci siete mai stati, correte, è una chicca imperdibile!) e per aver curato la progettazione del verde nel mondo (a New York e Tokio altri due store gemelli).

Scelta non casuale quella di aprire in via Savona tra gli spazi industriali della moda e del design, questo plant shop ha un look & feel che noi designer definiremmo industrial-pop con un’ampia zona dedicata alla cura delle piante, tra attrezzi da giardinaggio estremamente hipster, un lavabo in cemento illuminato da luci al neon fluo, grandi specchi e una piccola serra da giardino in cui mi sono subito intrufolata a curiosare. 

Non solo piante

La scelta delle piante è ampia e un po’ per tutte le tasche. Se avete un po’ di budget potrete portarvi a casa uno di quei ficus giganti perfetti per l’angolo molto-Pinterest del soggiorno, oppure se come me di piante ne avete già troppe, alla selezione di fiori secchi è difficile che riuscirete a resistere. E poi abiti e accessori vintage, sacchi in iuta da trasformare in portavasi o grembiuli in cuoio per chi fa sul serio col giardinaggio. Non ultimi i libri sul tema, alcuni dei quali scritti proprio da Satoshi Kawamoto, e perfetti per pollici verdi o aspiranti tali. 


All images © 2019 Martina Caiazzo