Menu & Search
Il Palazzo delle Stelline e i suoi chiostri nascosti

Il Palazzo delle Stelline e i suoi chiostri nascosti

Che oggi Milano sia descritta come la più dinamica e frizzante città italiana e non più la grigia e piatta città di lavoratori degli scorsi decenni, ormai è un dato di fatto. Dopo l’Expo, la città ha ulteriormente cambiato volto: le le nuove architetture, i quartieri riquali cati e l’incredibile scelta eno-gastronomica sono le indiscutibili armi di riscatto meneghine.

Quello che però resta ancora un po’ nascosto e che a mio avviso rende questa città incredibilmente unica, sono i giardini privati, i chiostri nascosti e i cortili inesplorati e meravigliosi che Milano nasconde come piccoli tesori preziosi. Mi è sempre piaciuto pensare che Milano li tenga nascosti anché non siano alla portata di tutti, ma solo di chi realmente ha voglia di scoprire e conoscere l’anima della città.

Palazzo delle Stelline

Un esempio è il Palazzo delle Stelline, un enorme complesso di epoca cinquecentesca ad oggi adibito a spazio polifunzionale che racchiude al suo interno tre splendidi chiostri e un giardino segreto che sembra condurti in una dimensione parallela, senza tempo e senza spazio. A seconda della stagione, questo giardino presenta degli scorci che sembrano trasportarti prima a Londra, poi a Parigi, poi a Firenze, come per magia.

Il Palazzo delle Stelline è un luogo che porta con sé storie affascinanti. Si dice che tutta l’area occupata da questi splendidi chiostri un tempo facesse parte della famosa Vigna di Leonardo (si, proprio lui!).

Anche se non serve aggiungere magia a questo luogo così unico, ci piace pensare che Leonardo passeggiasse qui per cercare la giusta ispirazione o magari per rilassarsi dopo una lunga giornata di lavoro.

Quando andare alPalazzo delle Stelline

Ora siete curiosi vero?
Il mio consiglio è farci un salto in pausa pranzo durante la settimana. In primavera gli alberi e le aiuole sono in ore e il prato (molto ben curato e pulito) è perfetto per organizzare un picnic in stile Central Park. Chi ha la fortuna di lavorare all’interno del Palazzo delle Stelline, trascorre piacevolmente tutte le pause nel giardino. All’interno c’è il Bar delle Stelline che nelle calde giornate d’estate riserva un fresco angolo all’ombra con tavolini proprio di fronte al giardino. Il bar è piuttosto fornito di leccornie varie e offre un ristretto menu ad ora di pranzo (i prezzi non sono proprio economici, ma la qualità dei prodotti è ottima)

Non solo congressi

Il Palazzo delle Stelline è conosciuto ai più perché si svolgono molti congressi e conferenze di livello internazionale (c’è anche la sede diplomatica della Commissione Europea). Questo luogo però ospita numerose altre attività all’interno che in pochi conoscono.

Palazzo delle Stelline

Sapevate ad esempio che si può soggiornare all’interno del Palazzo? C’è un grazioso hotel 3* che, indovinate un po’ come si chiama? Ovviamente Hotel delle Stelline. C’è l’accademia per parrucchieri di Tony & Guy per cui se avete tanto tempo libero a disposizione e avete voglia di risparmiare, vi conviene farci un salto! Gli alunni dell’accademia sono sempre in cerca di modelle/i volontari per sperimentare nuovi tagli e colori 😉

L’Istituto Francese che ha qui la sua sede milanese, ospita e cura mostre di arte e fotogra a e se siete appassionati di lm francesi, potete trovare un vasto assortimento di titoli selezionati dalla Cineteca francese. Se invece siete incuriositi dal tema crowdfunding, fate un salto da Atellani, l’agenzia di design che sviluppa progetti innovativi e offre consulenza sul tema.

Per chi se lo fosse chiesto, io sono una di quelle che ha la fortuna di lavorare qui, una di quelle che fa i picnic nel prato appena arriva la primavera e che passeggia nei chiostri immaginandosi in un film di Sorrentino.

Palazzo delle Stelline

All images © 2018 Martina Caiazzo