Menu & Search
Il Museo MAXXI: perché amarlo

Il Museo MAXXI: perché amarlo

L’architettura moderna a Roma mi affascina. Forse perché mi piacciono le contraddizioni: il design contemporaneo sembra fuori luogo tra la bellezza classica dei palazzi romani. Ma visto con più attenzione, si vede che la combinazione di classico e moderno ha un senso molto logico – anzi, rende l’edificio più interessante. Il Museo nazionale delle arti del XXI secolo (MAXXI) è uno dei miei preferiti.

Il MAXXI è uno dei miei posti preferiti del quartiere Flaminio e ci vado spesso: non solo per visitare una nuova mostra ma anche per prendere un semplice caffè al bar, comprare un regalo originale nel negozio di design o lavorare nella zona ristorante o in biblioteca. Non sei particolarmente un amante dei musei? Ti darò 4 motivi per andare comunque al MAXXI.

Museo nazionale delle arti del XXI secolo (MAXXI)
Via Guido Reni, 4A | Roma
06 320 1954

Sito | Facebook | Instagram

Ma – Do | 11:00 – 19:00

Biglietto intero € 12

1. La sua architettura è un’opera d’arte in se

Visitando il MAXXI, la prima cosa che attira l’occhio è la sua appariscente architettura. È una composizione di forme fluide e angoli rigidi, con flussi e percorsi di vetro, acciaio e cemento che si sovrappongono e collegano le diverse parti del museo.

L’ideatore dietro il progetto del MAXXI era l’architetta anglo-irachena Zaha Hadid, la prima donna al mondo a ricevere il Pritzker Architecture Prize nel 2004 (Premio Nobel per l’architettura) e uno degli architetti più influenti del nostro tempo. È mancata solo pochi anni dopo la consegna del MAXXI, uno dei suoi progetti più famosi. Spiegando la sua filosofia alla base del progetto, ha proposto che un museo “non dovrebbe essere un contenitore di oggetti, ma piuttosto un campus per l’arte, accessibile a tutti, dove si possono scambiare le idee.”

2. Il gift shop è un posto da non perdere per gli amanti del design

Se ti piace il design, MAXXI è un posto da non perdere. Non solo per le sue mostre, che cambiano regolarmente, ma soprattutto per il Bucolica Café & Book shop (il negozio di souvenir del museo). Puoi trovare una grande selezione di libri di architettura, design e arte, ma anche borse, accessori, occhiali da sole, tazze, poster, lampade, specchi e altro ancora.

Personalmente amo molto la loro collezione di accessori per la casa della marca Seletti, come le famose lampade a banana e topo. Se cercate un regalo originale per un amico o un souvenir da portare a casa, questo è il posto dove andare. Che ne dite di una bottiglia d’acqua riciclata con un elenco delle fontane nel centro di Roma dove si può riempire?

Museo MAXXI di Roma

3. Le mostre offrono qualcosa per tutti i gusti

Il MAXXI ospita sempre nuove selezioni di mostre: dalla fotografia all’installazione, dalla moda alla pittura. Al momento, ad esempio, la mia preferita è la mostra ‘At Home’, sui modi di abitare contemporanei (come il Bosco Verticale a Milano e Casa Baldi a Roma). Adoro anche le foto di Paolo di Paolo degli anni cinquanta, alcune delle quali sono state aggiunte recentemente alla collezione permanente, al piano terra. Forse non vi piacerà tutto ciò che è esposto ma, grazie alla diversità della collezione e delle mostre è difficile non rimanere affascinati.

4. Non è solo un museo

Il motivo per cui il design di Zaha Hadid funziona così bene è che il MAXXI non è solo un museo dove si va a visitare una mostra d’arte. Piazza Alighiero Boetti, che divide l’edificio principale e il resto della struttura, è parte solida ed integrante del quartiere Flaminio. D’estate, la piazza viene usata anche per una serie di concerti e altri spettacoli (quest’estate, per esempio, si è esibito il vincitore del festival di Sanremo Mahmood). In una soleggiata domenica pomeriggio troverete famiglie con bambini che giocano all’aperto e coppie che bevono un caffè al sole. Inoltre, mi piace la biblioteca, uno spazio luminoso e moderno ed un ottimo posto di lavoro e di studio (l’abbonamento annuale costa solamente 5 euro).


All images © 2019 Liza Karsemeijer