Particolare Milano: dall’architettura elegante alla cucina ricercata

Monica Pianosi Pubblicato il 21 Ottobre 2023

Per creare il ristorante “Particolare Milano”, gli architetti Rodolfo Sormani, Alessandro Tonassi e Matteo Ranghetti si sono ispirati all’eleganza degli anni ’50 e ’60, curando ogni dettaglio. Le prospettive specchiate, le texture a rombi, le combinazioni cromatiche, il design degli arredi, le lampade dorate riflettono l’influenza dei grandi maestri dell’architettura del secolo scorso. Questo progetto unisce la visione dei tre soci: la cucina di Andrea, la gestione della sala da parte di Luca e la cura dei dettagli da parte di Mino. Il risultato è un ristorante che si impegna per la massima qualità, senza compromessi, con l’obiettivo di lasciare un’impronta distintiva nel settore.

La cucina di Particolare

Lo chef Andrea Cutillo si distingue per una cucina che lui stesso definisce semplice ma ricercata, mettendo al centro la qualità della materia prima. La sua cucina attinge dall’ampia tradizione partenopea, radicando le radici nella cultura culinaria del luogo. Il menu è in costante evoluzione, seguendo le stagioni e l’ispirazione dell’artista culinario, il quale è appassionato di sperimentazione, introducendo sempre nuovi e affascinanti elementi ed accostamenti ai suoi piatti.

Questa attività è inserita all’interno della nostra Guida alla Milano Sostenibile realizzata in collaborazione con il Comune di Milano nell’ambito del progetto Food Wave. Scopri tutti gli altri luoghi sostenibili di Milano qui!


All images © 2023 Particolare Milano