Menu & Search
Spazio Portici – Percorsi Creativi. Episodio 2

Spazio Portici – Percorsi Creativi. Episodio 2

Torino ha una nuova galleria d’arte a cielo aperto. Dopo il grande successo di via Po è giunto il momento di via Nizza, nel tratto tra corso Vittorio Emanuele II e via Berthollet. Qui il mese di maggio ha inaugurato la seconda edizione di Spazio Portici – Percorsi Creativi. Un progetto di Fondazione Contrada Torino Onlus in collaborazione con Città di Torino e Torino Creativa che unisce l’obiettivo di riqualificare i portici della nostra città con il desiderio di valorizzare l’estro giovanile.

Spazio Portici – Percorsi Creativi
Via Nizza | Torino

A pick Gallery
Via Bernardino Galliari 15/C | Torino

Galo Art gallery
Via Saluzzo 11 | Torino

Just Goat
Via Ormea 10 | Torino

Spazio Portici - Percorsi Creativi: le arcate dei portici di via Nizza, Torino, ospitano delle opere artistiche.

I portici di Torino

Storia, eleganza e prestigio. Oltre 18 chilometri di portici fanno da cornice ad una città-salotto come Torino, che conquista così il primato per la più ampia zona pedonale d’Europa. 

Sotto la loro ombra i torinesi passeggiano, riparandosi dal caldo intenso dei mesi estivi e dalla pioggia di quelli invernali, sbirciano le vetrine dei negozi nelle vie dello shopping e trovano risorto tra i caffè del Novecento. Ma non solo, le arcate simbolo della vita sabauda hanno acquistato una risonanza culturale grazie alle numerose iniziative artistiche che nel tempo le hanno animate.

Via Nizza rinasce con l’arte

Culla della cultura underground, Torino dispone di un esteso patrimonio di opere di graffiti-writing, street art e muralismo metropolitano. Oggi tutti quei temi sociali e civili, prima confinati tra le scritte sulle colonne, trovano nuova collocazione là in alto, raggiungibili da tutti semplicemente alzando lo sguardo. 

Attraverso la dirompente creatività degli urban artists, torinesi e italiani, la seconda edizione di Spazio Portici – Percorsi Creativi si sfida nella riqualificazione di una zona centrale ma periferica come Via Nizza.

Gli artisti

Selezionati dal critico d’arte e curatore Roberto Mastroianni, due esponenti di arte contemporanea, Giada Pucci e Carlo Gloria, e due urban artist, Xel e Ufocinque, hanno indagato la relazione tra lo spazio urbano e i suoi abitanti. Così sono nate 36 opere di architetture, fantastiche o razionali, che dialogano con immagini destrutturate di figure umane. Una carrellata di immagini che mettono assieme i portici di Carlo Gloria con le mappe urbane di Ufocinque e la vita in movimento degli abitanti della città in una situazione pandemica, Giada Pucci, e pre-pandemica, Carlo Gloria.

Come per l’edizione di via Po, ognuna è accompagnata da un totem munito di QR code per scoprire le pagine social degli artisti. Novità assoluta invece è la condivisione dei percorsi creativi con tre spazi espositivi presenti in San Salvario: A pick Gallery, Galo Art gallery e Just Goat.

La mostra itinerante rimarrà in Via Nizza fino a Natale 2021, per essere poi trasferita in un’altra zona di Torino, lasciando il posto ad interventi di video art e video mapping.

Spazio Portici - Percorsi Creativi, le opere di Carlo Gloria e Ufocinque esposte sotto ai portici di via Nizza, Torino.

Spazio Portici – Percorsi Creativi rappresenta una nuova dimensione di espressione artistica dove l’arte si integra con gli spazi urbani in modo non convenzionale.

Spazio Portici - Percorsi Creativi, opera di Giada Giulia Pucci esposta sotto ai portici di via Nizza, Torino.

All images © 2021 Mirko Mina