Menu & Search
VinoKilo: essere unici, vintage e sostenibili

VinoKilo: essere unici, vintage e sostenibili

Ho sempre considerato settembre come il mese della ripartenza, dei buoni propositi, degli obiettivi da perseguire nei mesi successivi. Quest’anno cerco di “vivere alla giornata” per attenuare il senso di incertezza che aleggia nell’aria e di scegliere eventi allegri a cui partecipare, per svagarmi tra i colori e tra le cose che più amo.

È con questo spirito che ho deciso di passare un piacevole pomeriggio alla seconda edizione romana di VinoKilo, dedicato al recupero dell’abbigliamento vintage, spulciando qua e là – noi romani lo chiamiamo smucinare – alla ricerca di pezzi unici e originali con cui rinfoltire il mio armadio. E se qualcuno di voi si sta chiedendo Cosa è Vinokilo?, vi sto per dare la risposta!

VinoKilo
Vintagekilosale|Wine |Fleamarket

Sito | Instagram | Facebook

Vinokilo: promuovere la sostenibilità attraverso la moda

Nato come negozio online per dare alle persone l’opportunità di acquistare abbigliamento di seconda mano come moda di ultima tendenza, oggi VinoKilo è un’organizzazione che gestisce il più grande evento pop-up d’Europa per abiti usati.

Dalle menti di giovani fiduciosi, dalla Germania, parte l’idea di ridurre l’impatto ambientale procurato dall’industria della moda fast-fashion, tra le maggiori responsabili di danni all’ecosistema. Una situazione che ci riguarda tutti, perché “I rifiuti di un uomo sono il tesoro di un altro uomo” ed è fondamentale iniziare a pensare in maniera circolare: la moda circolare, infatti, rappresenta una delle soluzioni migliori per salvaguardare la salute del nostro pianeta. Inquinando meno e risparmiando risorse preziose.

A sintetizzare, la mission nobile e importante di Vinokilo è promuovere la sostenibilità attraverso la moda, che diventa così un fenomeno sempre meno consumistico e spersonalizzato.

Un’interazione umana 2.0

Grazie al lavoro del team Vinokilo, che dona nuova vita ad indumenti provenienti da tutto il mondo, in ogni tappa si possono trovare capi provenienti dai svariati stili dei decenni precedenti, selezionati anche grazie ai sondaggi fatti sui social, per capire cosa sono interessati a trovare i potenziali acquirenti. Riscoprendo un’interazione umana 2.0, che punta su nuove dinamiche di fiducia e tiene conto, ovviamente, della delicata realtà attuale che accomuna il mondo, tra sistemi protettivi e distanziamento sociale. Ma che dà la possibilità di far avvicinare e dialogare le persone, anche di nazionalità diverse, in un modo che l’abbigliamento moderno non fa. 

Vinokilo sbarca a Roma, a Testaccio

“Non possiamo sembrare un negozio vintage, dobbiamo assomigliare a tutti i marchi Fast Fashion, affinché la gente capisca che la moda di seconda mano non è diversa da quella di ultima tendenza”: l’intenzione è, dunque, posizionarsi il più lontano possibile dall’idea di indumenti di second hand, valorizzando questi tesori da indossare ed esponendoli in modo innovativo e creativo. Creativa è pure la scelta degli ambienti dove vengono allestiti gli eventi, organizzati nelle maggiori città d’Europa… e a Roma quale location migliore della Città dell’Altra Economia, per ripartire al meglio dopo un periodo di stop in cui certe iniziative (ci) erano tanto mancate? Questo luogo a Testaccio, ampio, dinamico e industrial, è perfettamente compatibile con la filosofia di Vinokilo ed è la giusta cornice per essere circondati da abiti senza tempo, musica e cibo. Tra gli sguardi sorridenti che nessuna mascherina spegne e un senso di ritrovata normalità.

Sii unico, sii vintage

Perché dire sì a Vinokilo:

  1. Puoi contribuire al cambiamento, ostacolando il bisogno di produrre nuovi capi, alimentando il guardaroba di oggetti che non andranno buttati
  2. Indossando questi tesori senza età, non sarai mai fuori moda
  3. In una sola volta, potrai assicurarti qualità & quantità, acquistando a prezzi contenuti indumenti e accessori con proprietà incomparabili

Ecco tre motivi più che validi per tenere sott’occhio il sito di Vinokilo ed essere aggiornati sulle prossime date in programma, per dare il via allo shopping riempiendo le borse – sostenibili anche loro – fornite in omaggio.  Ma se non riuscite ad andare in nessun market, non vi preoccupate: c’è lo shop online per ordinare il vostro kilo di stoffa ed essere, con orgoglio, stylishly sustainable.                                            

A due passi, potete trovare il Mercato di Testaccio per un altro tipo di shopping: quello di food!


All images © 2020 Marco Ferrarelli