Menu & Search
Degustazione, ristoro e dispensa in Corso Garibaldi

Degustazione, ristoro e dispensa in Corso Garibaldi

Sapevi che Milano ha una Casa degli Artisti? E che presso quella casa particolare c’è un ristorante con cortile stupendo che ti fa dimenticare che sei in una delle zone più movimentate della città? Se la tua risposta è ‘no’, ti consiglio di leggere con attenzione questo articolo e prenotare al più presto possibile un tavolo da Degustazione per goderti la mia stessa esperienza.

Degustazione, ristoro e dispensa
via Tommaso da Cazzaniga 89/A (Casa degli Artisti)

mar – ven 12:30-14:30 / 18:30-23.00 | sab 10.00 – 16.00 / 18:30-23.00 | do 12.30 – 16.00

Sito | Instagram

Dal massimo degrado all’immenso splendore

Per raccontarvi di Degustazione, devo tornare indietro di più di un secolo. Torniamo al 1909, l’anno in cui i fratelli Bogani, due mecenati innamorati dell’arte, decidono che Milano ha bisogno uno spazio per ospitare laboratori e atelier. E quindi costruiscono quello che oggi conosciamo come Casa degli Artisti. Nei primi vent’anni del palazzo, la casa fu frequentata da artisti di varie discipline. Ma presto il Comune di Milano decise di espropriare lo spazio con l’intenzione di demolirlo. Volevano cambiare completamente la zona a livello urbanistico. L’arrivo della Seconda Guerra Mondiale bloccò però tutto il progetto. Meglio per la Casa, perché, dopo la guerra, rinacque. Finché nel 2007 venne chiusa per le condizioni di precarietà strutturale in cui versava. 

Come spesso accade, da lì in poi sono passati più di dieci anni durante i quali la casa è rimasta inutilizzata, in uno stato sempre più degradato. Solo nel 2019, appena prima dell’inizio della pandemia, (ri)nasce (come dicono loro) la Casa degli Artisti. Mi piace citare il sito per spiegare quello che è diventata: “La Casa degli Artisti è un centro di residenza, produzione e fruizione che pone al centro della sua attività, la ricerca e il lavoro degli artisti (…). Un luogo a vocazione interdisciplinare e internazionale (…) per connettere l’arte e la società e mantenere la sua funzione di bene pubblico.”

Oltre agli spazi dedicati agli artisti e all’arte, la Casa degli Artisti contiene una cucina che ho provato e approvato.

Degustazione, ristoro e dispensa

Se la Casa degli Artisti offre lo spazio ideale agli artisti per lavorare, Degustazione è il posto perfetto per chi ama mangiare. Mangiare bene, intendo. Quindi, prodotti genuini, coltivati con rispetto per la terra, ma non solo e preparati in modo che tengano il più possibile le loro caratteristiche. Sul menù trovi combinazioni anche insolite, per far risaltare al meglio il gusto di ognuno degli ingredienti e dare agli ospiti una nuova esperienza di degustazione.  

Noi abbiamo mangiato la ciorba, una zuppa di origine turca con il cavolfiore, la panna acida e il cumino. Preparata con ingredienti locali ma usati in una combinazione che io nella mia cucina non avevo mai provato. Ma anche il polpo, un piatto abbastanza diffuso nella cucina italiana, era diverso dal solito. Preparato alla brace, servito con riso rosso arrostito e agretti. Semplice, ma, grazie alla qualità degli ingredienti, buonissimo. Tutto questo l’abbiamo accompagnato da un bel calice di Sangiovese. E per finire ci siamo presi una fetta di torta. Una al cioccolato al cuore morbido, l’altra fatta con nocciole piemontesi. Entrambe accompagnate da gelato di crema sicuramente fatto in casa.

La terrazza di Babilonia

Degustazione si trova dietro la Casa degli Artisti, di fianco al giardino (nascosto) Pippa Bacca. Lo spazio interno è piccolo e vivace. Lì si trova il bar dove vengono preparati i caffè e le bevande. Ma anche il bancone della dispensa. Si può comprare il pane, i formaggi, i salumi e altri prodotti selezionati dal team di Degustazione che ti permettono di preparare delle delizie a casa. 

Martedì pomeriggio e sabato mattina viene organizzato anche uno piccolo mercato agricolo davanti alla Casa degli Artisti, dove comprare frutta e verdura ed altri prodotti coltivati o realizzati nei dintorni di Milano. Così si può fare una spesa unica. 

Ma la vera chicca di questa struttura è la terrazza che si trova al primo piano, tra la Casa degli Artisti e il giardino Pippa Bacca. Ẻ il posto perfetto per i pranzi e le cene all’aperto, nei mesi meno freddi con cieli limpidi. Si trova al riparo del vento, è soleggiato, ma soprattutto è circondato dal verde. Una cosa che non ti aspetti nei cortili appena dietro Corso Garibaldi. Quando chiudi gli occhi, senti solo il tic tac delle posate sui piatti e gli uccellini che forniscono la musica. Per me questo spazio, insieme al menù insolito, rende Degustazione davvero un posto da considerare per un prossimo pranzo o cena un po’ diversi dal solito.


All images © 2022 Roy Bisschops

Ti piacciono le foto e vorresti usarle per raccontare la tua attività? Clicca qui e scopri come!