Menu & Search
Enoteca La Botte: tra vino naturale, arte e musica a NoLo

Enoteca La Botte: tra vino naturale, arte e musica a NoLo

La cultura del buon vino ormai si è consolidata a Milano. Di posti dove comprare vino naturale o biologico ce ne sono diversi. Ma l’enoteca La Botte, nel quartiere NoLo / Turro fa un passo in più. Qui il vino è quasi solo una scusa per incontrare persone, parlare d’arte e ascoltare musica. Vieni a conoscere meglio il posto?

Enoteca La Botte e Lo Spazio Bidet
Via Giuseppe Giacosa 11 | Milano
Lu | 18 – 23
Ma – Ve | 10 – 13 / 15 – 23
Sa | 10 – 13 / 15 – 19.30
Instagram

Enoteca la Botte, una nuova scusa per venire a NoLo

Origini diversi

Thomas (non si pronuncia la ‘s’ finale del suo nome) è franco-inglese e cresciuto nelle Alpi Francesi. Per anni ha lavorato nel settore d’arte ma a un certo punto ha deciso che era il momento di cambiare strada. Quando qualche anno fa incontra i proprietari dell’Enoteca La Botte, in Via Giacosa di fronte al Parco Trotter, sa che non può perdere questa opportunità. Da 35 anni si vende vino sfuso in questo negozio. E per tutti questi anni l’interno del locale fa onore al suo nome, perché è riempito con grandi botti blu che contengono vino. Niente di più, niente di meno. Ma quando Thomas acquista il negozio, lo sistema e lo apre verso il quartiere. 

Decide di concentrarsi sulla vendita dei vini, ma non solo. Una buona parte delle attività del negozio è dedicata alla musica e all’arte. I vini sono selezionati tra piccoli produttori che fanno vino naturale, lavorano in modo biodinamico e producono ogni anno poche bottiglie. Io amo questi vini. Non solo per la qualità del prodotto, ma anche per la bellezza delle etichette che più che mai mi fanno decidere di comprarle.

enoteca la botte milano

Lo Spazio Bidet e l’arte del vino

Il negozio è abbastanza ampio, sicuramente parecchio in confronto con altre enoteche. È una scelta fatta apposta perché l’obiettivo di Thomas non è solo di vendere vino, ma anche di offrire ai clienti e al quartiere arte e musica.

L’arte viene esposta nello Spazio Bidet. Uno ‘spazio’ tra il marciapiede e il negozio, in una delle due vetrine del locale. In contrasto con altri spazi espositivi, lo Spazio Bidet è sempre aperto e non si paga l’ingresso. Thomas mi racconta: ‘Mi piace sempre la reazione dei bambini, che si meravigliano dei colori, delle luci o delle forme delle opere. Siamo in un quartiere dove tante famiglie non visiteranno mai un museo. Per loro è un modo per mettersi in contatto con l’arte’. Ma ovviamente il pubblico dei piccoli non è l’unico pubblico al quale si rivolge. È giusto un valore in più.

Jam sessions e dj set all’Enoteca La Botte

La musica è sempre stata una passione per Thomas. E quindi non a caso ha scelto di organizzare due volte a settimana delle serate dedicate a questa passione: ogni lunedì, musicisti si incontrano da La Botte per fare delle jam sessions. Hai letto bene, di lunedì, la sera che di solito si passa a casa. È stata una scelta non casuale di Thomas: ‘Si crea una selezione naturale. Non voglio che la gente venga qui per ubriacarsi, ma per ascoltare la musica accompagnata da un buon vino’. Giovedì si balla. Ogni settimana viene un dj che si mette sul palco (nascosto dietro Lo Spazio Bidet) e per qualche ora, ci si può godere la musica e il vino selezionati da Thomas. 

La Botte è un’enoteca diversa dalle altre, dove il vino non è protagonista, ma una scusa per organizzare tante altre cose. È uno spazio dove fermarsi per una chiacchierata e per conoscere nuovi artisti, godendosi un bicchiere di vino. Così si è creata una nuova ragione per venire a NoLo!


All images © 2022 Roy Bisschops

Ti piacciono le foto e vorresti usarle per raccontare la tua attività? Clicca qui e scopri come!