Menu & Search
Hot Cross Buns | I Panini dolci Pasquali Britannici

Hot Cross Buns | I Panini dolci Pasquali Britannici

Hai in casa del lievito e della farina? Bene, sei praticamente uno sceicco! Io ho deciso di utilizzare le mie ultime scorte per preparare questi paninetti visti su un vecchio libro di lievitati e che avevo addocchiato più volte, nella mia vita pre-quarantena, e a cui avevo sempre rinunciato per lo scarso tempo a disposizione + altra serie di scuse…

Ora, la Pasqua che si avvicina rende questa un’ottima ragione per provare e per cimentarsi in questa ricetta che richiederà un po’ di tempo (credo ne abbiamo tutti) e pazienza, ma che lascia anche spazio a un po’ di creatività!

Perchè quindi non preparare gli Hot Cross Buns: soffici panini morbidosi che profumano di cannella, noce moscata e vaniglia con cui sarà bellissimo fare colazione o merenda, sia farciti che così come mamma li ha fatti, insomma. Sono eccezionali!

Questa ricetta è di origine anglosassone e si usa preparare e poi consumare il Venerdì Santo prima di Pasqua.

La scusa ce l’avete, lievito e farina anche (spero), ora direi di armarci di pazienza e iniziare radunando gli ingredienti e preparare i nostri panini dolci.

ricetta-pasqua-hot-cross-buns

Ah, #IoRestoACasaECucino nel caso ancora non l’aveste capito (:

ricetta-pasqua-hot-cross-buns

Consiglio: Preparate l’impasto la sera prima e fatelo maturare in frigo tutta la notte. Al mattino vi basterà lasciarlo 30 minuti a temperatura ambiente per poi riprendere la lavorazione.

La ricetta degli Hot Cross Buns

Difficoltà: Media
Tempo di lievitazione: 2 lievitazioni. Fase di maturazione: una notte in frigo. Lievitazione: 2 ore nel forno spento.
Caratteristiche: Dolci Pasquali | Lievitati | Ricette tradizionali

ricetta-pasqua-hot-cross-buns

3 ragioni per cui dovete preparare gli Hot Cross Buns

  • A breve sarà Pasqua e per quanto quest’anno sarà molto diversa dagli anni precedenti credo che sia un’ottima occasione per mettersi a preparare cose buone e godersele tra le mura di casa.
  • Perché lo loro sofficità e il loro profumo è impagabile. Provare per credere!
  • Perché questo è il momento giusto per impratichirsi con i lievitati. Prepararne vi aiuterà a migliorarvi volta dopo volta. Diventerete le Queen degli impasti a lunga lievitazione, ve lo dico io!
ricetta-pasqua-hot-cross-buns

Ingredienti per circa 14 Hot Cross Buns

Lievitino

  • 12g di lievito di birra fresco (se non lo avete, utilizzate quello secco saltando la preparazione del lievitino)
  • 60ml di acqua
  • farina qb

Per preparare l’impasto

  • 200g di farina forte (tipo Manitoba o altra farina con W tra i 260 e i 350)
  • 200g di altra farina (io di farro integrale)
  • 125ml di latte (normale o vegetale)
  • 80g di zucchero
  • 1 uovo
  • 35g di burro morbido
  • 2 cucchiaini di cannella
  • 1 cucchiaino di noce moscata
  • 4g di sale
  • 100gr di uvetta
  • 40g di mirtilli disidratati (opzionali)
  • 1 bacca di vaniglia

Per la decorazione

  • 40g di farina
  • 40g di acqua

Per la glassa all’acqua

  • 2 cucchiaini di Zucchero a Velo
  • acqua qb
ricetta-pasqua-hot-cross-buns

Procedimento

Lievitino

(passaggio da fare solo con lievito di birra fresco).
Versiamo l’acqua tiepida in una ciotola e sciogliamo al suo interno il lievito fresco con qualche cucchiaio di farina, quanto basta ad addensare. Copriamo con la pellicola e lasciamo riposare e fare il suo lavoro per 35 minuti.

Mettiamo intanto l’uvetta ad ammollare in una ciotolina di acqua tiepida per 10 minuti, poi scoliamola ed asciughiamola. Mettiamo anche il burro ad ammorbidirsi fuori dal frigo.

Impasto

Uniamo le due farine setacciate (nella planetaria o in una ciotola), lo zucchero, la cannella e la noce moscata.
Delicatamente uniamo anche il lievitino e l’uovo, lavorando energicamente con un cucchiaio di legno (o con la “K” della planetaria). Uniamo, poco alla volta, il latte e poi le bacche di vaniglia, sempre mescolando. Impastiamo fino ad ottenere un composto legato, aggiungere per ultimi il sale e il burro ammorbidito.

Lavoriamo bene l’impasto fino a portarlo nuovamente a legatura. A questo punto ci spostiamo sul piano di lavoro leggermente infarinato e aggiungiamo l’uvetta e i mirtilli, ripieghiamo l’impasto più volte al fine di incorporare tutti gli ingredienti. Formiamo una palla e riponiamo in una ciotola ampia, copriamo con la pellicola e mettiamo a riposare in frigo per tutta la notte.

Il mattino seguente…

Al mattino, l’impasto si sarà gonfiato, se siete fortunati anche del doppio.

ricetta-pasqua-hot-cross-buns

Dividetelo in tante parti di uguale peso (io circa 70 g ognuno), e iniziate a formare delle palline che assomiglino il più possibile a dei piccoli paninetti. Sistemateli distanziati (oppure tutti vicini per formare una composizione più scenografica se volete metterli in tavola), su una teglia ricoperta di carta forno o su tappetino in silicone. (Se volete fare una composizione di paninetti potete utilizzare una tortiera più alta).

Pazientate ancora un po’, lasciateli altre 2 orette a lievitare coperti da un canovaccio di cotone nel forno spento, precedentemente scaldato 10 min a 50°.

Decorazione (cross)

Nel frattempo mescolate 40g di farina con una quantità di acqua sufficiente per creare una cremina. Inserite questo impasto nella sac a poche e quando i bun saranno lievitati create sulla loro superficie delle decorazioni a forma di croce.

Infornate a 180° in forno ventilato per 16-18 minuti finché avranno un bel colorito dorato.

ricetta-pasqua-hot-cross-buns

Nel frattempo mescolate acqua e zucchero a velo fino a formare una glassa. Estraete gli Hot Cross Buns dal forno e mentre saranno ancora tiepidi spennellateli con la glassa all’acqua per renderli belli lucidi.

ricetta-pasqua-hot-cross-buns

I Bun sono pronti, non vi resta che attendere venerdì Santo per mangiarveli tutti… 😛
Scherzo, ma occhio a non mangiarveli tutti in una sola giornata e, attenti alla conservazione: utilizzate contenitori ermetici o avvolgeteli in della pellicola per mantenerli morbidi.

ricetta-pasqua-hot-cross-buns

Buona Pasqua amici, sarà diversa ma potrà anche essere diversamente bella! Un abbraccio virtuale da me, quella che farà molta fatica a chiudere i jeans post-quarantena ma, in cucina sarà certamente diventata un po’ più brava! 😉

Se volete poi altre idee su come impiegare il vostro tempo in quarantena in modo creativo, Gaia ha scritto un bellissimo post che trovate qui.


All images © 2019 Valentina Brancaleon