Menu & Search
Cultura a Milano: 6x da non perdere

Cultura a Milano: 6x da non perdere

La cultura, a differenza della natura, è qualcosa che l’umanità ha creato. A Milano è tutto. La scelta di alcuni ‘hotspots’ culturali è quindi in qualche modo impossibile. Mi scuso in anticipo! ‘L’arte’, secondo me, è trovare gli ‘spot’ che non si vogliono davvero trovare e sono ‘i coraggiosi’ che provano qualcosa di nuovo e diverso, lontano dalle grandi folle. Quindi, in questa “hot-list” troverai un mix di “migliori”, “più taglienti” e “nuovi” aspetti culturali di una grande varietà . Sperando che non ti dispiaccia non trovare molti posti che già conosci.

# 1. Standards (miglior mix art & musica)

Lo  Standards è lontano dallo standard. Un po ‘al di fuori della cerchia ristretta di Milano, Standards offre piccole mostre, workshop, musica ‘live’ e altro ancora. Tutto molto contemporaneo. Gli spettacoli sono supportati da una fantastica ristorazione: caffè o vino in una tazza di carta, carote e biscotti ;).Visitare  Standards mi sembra un po’ come andare a un concerto o un’esibizione nel cortile della casa del mio migliore amico. Molto ‘easy going’ ma allo stesso tempo con un  contenuto di alta qualità. Vale la pena viaggiare fuori dalla circonvallazione!

più informazione: Standard

# 2 – ICA (miglior nuova apertura nell’arte contemporanea)

L’ICA è stata aperta di recente vicino alla grande Fondazione Prada: come la piccola sorellina ‘punk’ della famosa ‘powerhouse’ d’arte contemporanea Prada. Per quanto ne so non sono collegati, ma sono nello stesso quartiere e il design dei volantini ha lo stesso ‘stile’. Presso l’ICA puoi trovare mostre di artisti giovani sconosciuti, se trovi l’ingresso 😉 .Ma ospita anche cinema all’aperto, workshop e ogni altro tipo di progetto.

più informazione: ICA

# 3 Cena con me (miglior ‘crowd’)

Cena con me non è un posto, è un concetto e soprattutto una fantastica folla di persone aperte, divertenti, strane e creative. Circa 3 volte l’anno la cena con me prende il sopravvento in una piazza o un parco, organizzando una cena tipo “picnic”.Prendi il tuo cibo, vino, sedie e tavolo e unisciti agli altri a caso. Condividere il tuo cibo, incontrare nuove persone e goderti i volti sorpresi dei turisti che passano!In quasi ogni evento c’è una sorta di gruppo musicale o di danza che si esibisce in una performance a sorpresa. Cena con me è sicuramente una delle esperienze più strane da provare a Milano.

Può essere trovato solo su facebook: cena con me

# 4 Torre Branca (migliore architettura per vedere le migliori architetture).

Ow gosh….non ho potuto scegliere, quindi ho scelto tutto scegliendo Torre Branca. Grazie ai consigli dell’architetta blogger Giulia. Da questa torre è possibile vedere il Duomo (speriamo un giorno senza impalcature), l’Arco della Pace, City Life, zona Garibaldi e il famoso Bosco Verticale. La diversità di Milano nell’architettura in poche parole.

più informazione: Torre Branca

# 5 Perimetro (miglior rivista & foto)

Paradiso dei fotografi: un ottimo modo per dare un’occhiata a Milano attraverso gli occhi dei fotografi. In brevissimo tempo questo “nuovo marchio” o “comunità” ha interessato il giovane pubblico creativo di Milano. Con una rivista stampata, instagram, eventi e altro ancora. ‘Milano come non hai mai visto prima’ è una promessa che ho letto in precedenza su diversi blog , ma Perimetro è sicuramente all’altezza!

più informazione: Perimetro

# 6 Libreria VERSO (miglior libreria)

Il punto preferito della blogger di stile di vita” le strade di Martina”, è Verso. Per l’atmosfera super accogliente, il banco degustazione (il nome che hanno dato al  loro bar) e i tavolini all’aperto, dove è possibile gustare un bicchiere di vino freddo affacciati su porta Ticinese.

più informazione: Libreria VERSO

Extra = Crespi d’Adda (miglior patrimonio ‘al di fuori di Milano’)

Crespi d’Adda, legato alla storia economica e produttiva del territorio lombardo,è stato nominato patrimonio dell’Unesco in quanto “Esempio eccezionale del fenomeno dei villaggi operai, il più completo e meglio conservato del Sud Europa”. Posso confermare che è spettacolare.

più informazione: Crespi Dada