Menu & Search
Artissima 2021 – cosa vedere/dove andare

Artissima 2021 – cosa vedere/dove andare

Ci siamo, è quel momento dell’anno, quello in cui potete tirare fuori le giacche in velluto della zia e i capelli con la falda che più grossa è meglio è, quello in cui si salta da una mostra ad un vernissage facendo, il più delle volte, finta di sapere cosa effettivamente un vernissage sia; quel periodo dell’anno dove la città si spacca in due tra quelli che in qualche modo sono riusciti ad entrare in possesso degli ingressi omaggi e quelli, come me, che invece gli ingressi se li devono pagare, quel periodo dell’anno dove però la città si anima, dove le gallerie che per 11 mesi e qualche settimana all’anno sono pressoché dimenticate ( e non è un bene ) ma per questa settimana offrono un ventaglio di iniziative da conoscere e visitare.

Stiamo parlando del weekend dedicato all’arte contemporanea e, più nello specifico, quello in cui avrà luogo quella che ormai è diventato uno degli appuntamenti più attesi e più importante a livello Europeo in questo settore cioè Artissima e tutti i suoi progetti in giro per la città.

Qui sotto vi proponiamo una breve sintesi delle mostre e degli eventi più interessanti di questi giorni, mani alle agende (e nei guardaroba di vostra zia, ovviamente)!

Artissima 2021

Evento ormai di fama Europea consolidata che non ha più bisogno di grandi presentazioni, racchiude in 3 giorni mostre, incontri, talk, installazioni e progetti collaterali per raccontare l’attuale panorama globale dell’arte contemporanea.
Con sede presso Oval Lingotto è diventato ormai luogo d’incontro tra artisti, galleristi, critici e di un pubblico sempre più interessato al settore.
All’interno del Lingotto saranno presenti opere dei più importanti artisti di fama internazionale ospitati dalle più note gallerie d’arte contemporanea del mondo. Un’ottima occasione anche per il pubblico meno informato di avvicinarsi a questo mondo che da molti è visto più “distante” di quanto non lo sia nella realtà.
Oltre che spazio espositivo, il Lingotto si trasforma in sede di progetti editoriali e temporary shop dove vedere o acquistare materiali specifici sul mondo dell’arte. Ma quest’anno Artissima arriva anche in città con numerosi spazi dove sarà possibile trovare e vivere l’arte!

“CONTROTEMPO” è il tema di quest’anno, termine che viene ‘rubato’ alla musica per sottolineare la capacità dell’arte di “battere sugli accenti deboli trasformandoli in punti di forza e creando un contrasto di voce dominantel’arte ha sempre agito in un ‘controtempo emotivo e formale’ grazie a intuizioni che anticipano il futuro cambiando le traiettorie di visione della realtà, scalzando i paradigmi e aprendo a interpretazioni e prospettive imprevedibili eppure imprescindibili”, racconta Ilaria Bonacossa, direttrice di Artissima . “Sotto questa luce, la storia dell’arte si compone di una polifonia di voci a tempo e in controtempo, legate in una sinfonia unica e sorprendente. Una sinfonia che Artissima vuole continuare e contribuire a scrivere”.

QUI tutti i dettagli

artissima 2019

In aggiunta all’esposizione fieristica (Main Section, Dialogue/Monologue, New Entries, Art Spaces & Editions), Artissima si compone di tre sezioni artistiche dirette da board di curatori e direttori di musei internazionali, dedicate agli artisti emergenti (Present Future), al disegno (Disegni) e alla riscoperta dei grandi pionieri dell’arte contemporanea (Back to the Future). 

Gli appuntamenti di Artissima 2021 da non perdere al Lingotto

Hub India – Maximum Minimum

hub india artissima 2021

Il focus geografico di quest’anno è dedicato all’India, con la presentazione dei lavori di gallerie e istituzioni indiane che presenteranno le innumerevoli polarità, contraddizioni e dualità che compongono l’India. Dall’antico spiritualismo del paese al suo moderno materialismo, dal passato coloniale alla crescente centralità nell’economia globale e alla rapida urbanizzazione con i flussi migratori dai centri agricoli e rurali alle nuove metropoli, dal dogma alla tecnologia, dal marginale al mainstream, dai monumenti storici all’architettura contemporanea, dal normativo al radicale, Hub India – Maximum Minimum presenterà una miriade di storie e rappresentazioni del subcontinente.

Il progetto vede la curatela di Myna Mukherjee, curatrice, fondatrice e direttrice di Engendered, New Delhi, e Davide Quadrio, fondatore e direttore di Arthub.

QUI tutti i dettagli

Artissima XYZ

artissima torino 2021

Artissima XYZ presenta in fiera tre mostre fisiche con opere selezionate da ciascuno dei 30 artisti partecipanti a Present Future, Back to the Future e Disegni. Un pop-up ‘fisico’ della piattaforma ‘virtuale’ xyz.artissima.art che dal 2020 ospita le sezioni curate di Artissima: uno spazio digitale – online dal 4 al 9 novembre – ricco di contenuti video, fotografici e testuali per esplorare il lavoro di tutti i principali attori coinvolti: gallerie, artisti, curatori.

QUI tutti i dettagli

Nunca encontramos a Satoshi

Nunca encontramos a Satoshi (2021) è il nome del bar caraibico pensato da Radamés “Juni” Figueroa per Artissima 2021. Un’architettura colorata e vernacolare che funge da pista da ballo e punto d’incontro. Nell’opera lo spazio privato si dilata mettendo al centro l’interesse per le relazioni umane e il pubblico ne diventa parte integrante; la struttura infatti è progettata per essere un luogo vivo e condiviso dove riconnettersi con l’altro, festeggiare, riposare, ballare.

QUI tutti i dettagli

Gli appuntamenti di Artissima 2021 da non perdere in città

What a Combo! Art and Music Artissima Lounge

What-a-Combo_2_Artissima202

Una lounge creativa in pieno centro città pronta ad accogliere il mondo dell’arte dalla colazione al dopo cena: a partire dalle 22.30, da giovedì a sabato, si alternano sound performance, proiezioni e dj set. Imperdibile davvero.

Dove | COMBO, Corso Regina Margherita 128, Torino
È necessario avere il biglietto di Artissima per accedere alla lounge
QUI tutti i dettagli

Hub India – Classical Radical

Hub-India_2_Artissima2021

Classic Radical è una mostra tripartita che presenta opere contemporanee e moderne del subcontinente indiano esplorando i lasciti del passato e l’antichità nel qui e ora sociologico con esposizioni a Palazzo Madama, al MAO e all’Accademia Albertina di Belle Arti.

Palazzo Madama | QUI tutti i dettagli
MAO | QUI tutti i dettagli
Accademia Albertina di Belle Arti | QUI tutti i dettagli

6 CHAIRS

6 CHAIRS sono sedie che si levano a quasi due metri da terra, come le sedute dei guardaspiaggia a cui si ispirano o quelle di arbitraggio del tennis. Oggetti solitamente anonimi e quasi invisibili nella frenesia agonistica di una partita di tennis. 6 CHAIRS trasforma il sontuoso Salone delle Feste dell’Hotel Principi di Piemonte in un metaforico campo da gioco con giudici muti durante una partita invisibile.

Dove | Hotel Principi di Piemonte, Via Piero Gobetti 15, Torino
QUI tutti i dettagli

Rimbalzi

Rimbalzi riunisce una selezione di fotografie in cui il protagonista degli scatti è il tema del “rimbalzo” inteso come movimento legato alla palla, un oggetto iconico che ha attraversato epoche e rappresentato abitudini culturali legandosi al concetto di gioco e di sport. Alla sua storia fanno da sfondo persone e luoghi: bambini e anziani, dilettanti e sportivi professionisti, parchi giochi, scuole, cortili, ma anche grandi stadi.

Dove | Grattacielo Intesa San Paolo, Corso Inghilterra 3, Torino
QUI tutti i dettagli


Che dirvi? Noi saremo lì, in giro, con una conoscenza media dell’arte contemporanea veramente bassa e con dei cappelli con delle falde giganti, siatelo anche voi!
E nel caso l’arte contemporanea per voi fosse “veramente troppo”, sperando nel bel tempo, fuggite dalla città verso la campagna. QUI Denise vi illumina su una possibile meta

Cià.


All images © Artissima